fbpx

Coronavirus. Dalla Lombardia i primi segnali positivi, ma occorrono almeno altri 15 giorni di blocco

Cassibile: Uomo Ucciso In Casa Durante Una Rapina

Giuseppe Amenta, 75 anni, è stato ucciso in casa durante un tentativo di rapina. E’ successo a Cassibile, nell’appartamento di via Sant’Elia dove il pensionato viveva con la moglie.

Secondo una prima ricostruzione dei Carbinieri della Stazione di Cassibile, intervenuti sul posto dopo l’allarme lanciato dalla signora Amenta, il rapinatore ha bussato alla porta e con una scusa è riuscito ad entrare in casa.

“devo fare una telefonata, ho un guasto all’auto” pare abbia detto il rapinatore nel racconto della donna. E quando gli anziani coniugi gli hanno aperto la porta facendolo entrare, il malvivente ha estratto un coltello e ha intimato loro di consegnare tutto il denaro. I due hanno reagito ed è iniziata una colluttazione nella quale il bandito li ha colpiti con un fendente, accoltellando a morte Giuseppe Amenta.

L’inattesa reazione dei due coniugi metteva in fuga il rapinatore. La donna chiamava i Carabinieri mentre Giuseppe Amenta, accasciato a terra, moriva per dissanguamento prima che potessero arrivare i soccorsi.
La signora Amenta , che ha fornito una accurata descrizione del rapinatore, è stata trasportata all’Ospedale “Di Maria” di Avola dove è stata trattenuta in osservazione ma pare che non corra pericoli di vita.

A coordinare le indagini è il sostituto procuratore della Repubblica, Filippo Focardi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo