Chiude lo sportello bancario al Tribunale di Siracusa. L’Anf: “disagio per l’intera avvocatura”

L'Anf di Siracusa, facendosi portatrice delle pressanti segnalazioni formulate da molti colleghi, ha già raccolto la disponibilità della Bcc Banca la Riscossa di Regalbuto, istituto di credito operante da alcuni anni sulla piazza di Siracusa, a prestare il servizio soppresso

Lo sportello bancario presso il Palazzo di Giustizia di Siracusa, da oltre un decennio  al servizio degli avvocati impegnati in procedure giudiziali e dell’intera giustizia siracusana, ha chiuso i battenti il 25 novembre scorso creando un gravissimo disagio per l’intera utenza.

La gestione del servizio bancario, avviata dalla Banca di Credito Popolare di Siracusa nei primi anni 2000, a seguito delle note operazioni di cessione degli sportelli che hanno interessato la stessa banca, veniva da ultimo reso dalla Unipol Banca, alla quale è subentrata nel corso dell’anno 2019 la Bper. Quest’ultima, però, ha deciso di trasferire l’operatività dello sportello bancario in un’altra filiale collocata all’esterno del Palazzo di Giustizia.

Tutto ciò – afferma Marco De Benedictis, presidente dell’associazione nazionale forense di Siracusa – ha determinato un gravissimo disagio per l’intera avvocatura siracusana, che fruiva quotidianamente di un servizio dedicato, particolarmente idoneo per la gestione delle attività bancarie connesse alle procedure fallimentari e delle esecuzioni immobiliari, poichè reso proprio all’interno della struttura del Palazzo di Giustizia di Siracusa”.

L’Anf di Siracusa, facendosi portatrice delle pressanti segnalazioni formulate da molti colleghi, ha già raccolto la disponibilità della Bcc Banca la Riscossa di Regalbuto, istituto di credito operante da alcuni anni sulla piazza di Siracusa, a prestare il servizio soppresso.

La chiusura dello sportello bancario del Palazzo di Giustizia – ancora De Benedictis – condiziona l’attività corrente di moltissimi avvocati impegnati nelle procedure giudiziali, nonchè degli altri utenti, rischiando di condizionare indirettamente anche i tempi di esecuzione delle attività giudiziarie connesse alle attività bancarie. Per tale ragione la Anf – Sezione di Siracusa ha ritenuto opportuno avviare prontamente una interlocuzione con il Presidente del Tribunale, manifestando la piena disponibilità a collaborare per individuare in tempi brevissimi, una soluzione al grave disagio conseguente alla predetta chiusura dello sportello bancario. Attendiamo fiduciosi – conclude – gli ulteriori sviluppi al fine di assicurare una concreta risposta alla pressante esigenza manifestata dell’avvocatura siracusana.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo