Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Ciclismo, il siracusano Marco Corso pronto per la Randonnée Alpi 4000

I numeri di questa particolare prova, che si svolgerà sulle Alpi e sulle Prealpi del Nord Italia parlano da soli: 1400 km e 24.000 metri di dislivello

La Randonnée Alpi 4000 è l’appuntamento più atteso del 2022 per tutti i cicloamatori che amano le ultra maratone ricche di salite. I numeri di questa particolare prova, che si svolgerà sulle Alpi e sulle Prealpi del Nord Italia parlano da soli: 1400 km e 24.000 metri di dislivello.

Il ciclista siracusano Marco Corso, tesserato con l’Asd Nuova Ortigia e facente parte della nazionale italiana Randonneur, non è nuovo a questo genere di imprese, nel 2019 nonostante dei problemi fisici è riuscito a portare a termine la Regina delle Randonnée la Parigi-Brest-Parigi 1200KM con 12000 mt di dislivello totale nel tempo di 77 ore e 50min 12sec.

La partenza avverrà sabato 25 giugno da Bormio e l’arrivo – fissato sulla vetta del Passo dello Stelvio – dovrà avvenire entro 150 ore per ottenere il brevetto BRM che dà diritto alla preiscrizione alla Paris-Brest-Paris del 2023 il tutto senza alcun supporto esterno.

Il percorso sarà particolarmente esigente dall’inizio alla fine della prova e affronterà alcune delle salite più impegnative delle Alpi e Prealpi lombarde e piemontesi: Passo del Gavia, Mortirolo, Ghisallo, Panoramica Zegna, Santuario di Oropa , Colle del Nivolet , Colle delle Finestre e Passo Palade e Passo dello Stelvio.

Nella prima edizione ben 379 dei 400 partecipanti sono riusciti a portare a termine la prova, ma il dato più interessante riguarda la provenienza dei concorrenti: 37 i Paesi schierati al via, fra cui Stati Uniti, India, Thailandia, Giappone e Corea del Sud.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo