In tendenza

Cinquecento nuove piante per la riserva delle Saline di Priolo: l’iniziativa dei Rotary della provincia

L’appuntamento con la piantumazione è stato fissato per domenica 5 dicembre, quando i soci dei club Rotary, ma anche dei club giovanili Rotaract e Interact, assistiti da personale e volontari della Riserva, metteranno a dimora le piante acquistate

Quasi cinquecento nuove piante, tra arboree e arbustive, verranno donate dal Rotary e messe a dimora la prossima domenica nella Riserva naturale orientata Saline di Priolo, devastata nel luglio del 2019 da un esteso incendio e tornata fruibile solo in parte lo scorso ottobre grazie all’opera dei volontari.

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, nell’aula consiliare del Comune di Priolo Gargallo, l’incontro per siglare l’accordo di partenariato tra gli attuali presidenti degli otto club Rotary della provincia (la cosiddetta “Area aretusea”) con i legali rappresentanti della Rno Saline di Priolo e della Lipu quale ente gestore della Riserva, necessario a regolamentare la collaborazione per la ripresa e diffusione della flora mediterranea fornita da vivai certificati tra cui il Vivaio forestale Spinagallo del dipartimento regionale Sviluppo rurale e territoriale (Servizio 16 di Siracusa).

L’iniziativa dei rotariani del Siracusano trova fondamento in un protocollo d’intesa tra il Distretto Sicilia e Malta del Rotary, rappresentato dal governatore Gaetano De Bernardis, e l’assessore regionale all’Agricoltura e Sviluppo rurale, Toni Scilla, protocollo finalizzato a realizzare nelle nove province siciliane il progetto Rotary “Piantiamo un albero per ogni socio”.

Nell’aula consiliare di Priolo, coordinati dalla delegata rotariana per il progetto distrettuale in provincia, Lucia Amato, alla presenza dell’assistente del governatore rotariano Valerio Vancheri, si sono riuniti i presidenti degli otto club Rotary, segnatamente Pietro Forestiere (Rotary club Augusta), Filadelfo Sferrazzo (Lentini), Giorgio Gullotta (Noto – Terra di Eloro), Antonio Aruta (Pachino), Sebastiano Infantino (Palazzolo Acreide – Valle dell’Anapo), Alessia Di Trapani (Siracusa), Enzo Rindinella (Siracusa Monti Climiti), Pierluigi Incastrone (Siracusa Ortigia), insieme ai rispettivi segretari di club.

Parole di compiacimento sono state espresse dal direttore della Rno Saline di Priolo, Fabio Cilea, e dal direttore generale della Lipu, Camillo Danilo Selvaggi, assumendo l’impegno di organizzare delle “feste dell’albero” al fine di coinvolgere cittadini e turisti nella promozione delle attività di rinaturazione all’interno della Riserva, che è peraltro l’unico sito siciliano in cui nidificano i fenicotteri rosa.

L’aula consiliare priolese è stata concessa dal presidente del Consiglio comunale, Alessandro Biamonte, che ha invitato il sindaco Pippo Gianni, intervenuto nel corso dell’incontro, i quali hanno rivolto un plauso all’iniziativa sottolineandone la ricaduta positiva in un territorio su cui insiste il polo petrolchimico tra i più vasti d’Europa.

L’appuntamento con la piantumazione è stato fissato per domenica 5 dicembre, quando i soci dei club Rotary, ma anche dei club giovanili Rotaract e Interact, assistiti da personale e volontari della Riserva, metteranno a dimora le piante acquistate.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo