In tendenza

Comitato Dante Alighieri di Siracusa, la musica protagonista per l’apertura del nuovo anno sociale

Il concerto tenuto dal gruppo “Celadon Project” formato da 4 giovani musicisti

Nella sala del Refettorio del Convento dei Cappuccini di Siracusa si è svolta, lo scorso 30 Settembre, l’assemblea dei soci del comitato Dante Alighieri di Siracusa.

Davanti a un folto pubblico di soci, la presidente Maria Teresa Mangano, ha illustrato i risultati dell’anno appena trascorso, che pone le basi delle attività per il nuovo anno sociale che, nell’ottica dell’associazionismo e della condivisione degli obiettivi, vuole essere da stimolo a proposte provenienti da tutti i soci.

La serata si è conclusa con il concerto tenuto dal gruppo “Celadon Project”, formato da 4 giovani musicisti, che si è esibito con un programma caratterizzato da sonorità delicate a tratti sensuali, con incisi ritmicamente sostenuti, su uno sfondo di samba e milonga.

Un quartetto di giovani professionisti dal suono pulito e dalla spiccata individualità di ogni singolo strumento.

Interessante l’uso della chitarra elettrica, ora per sostenere il gruppo, ora per ricreare una tavolozza di sonorità timbriche diverse.

I componenti del gruppo: Stefano Vivaldini alla chitarra, Arianna Groppi al flauto, Anna Montemagni al violoncello, e Roberta Gennuso alla chitarra hanno presentato un programma con musiche di Pujol, Astor Piazzolla e una Suite, “A Malina”, composta dallo stesso Stefano Vivaldini, composizione costituita da 4 brevi bozzetti sonori che si agganciavano al testo letterario letto a turno dai musicisti.

Per concludere una tarantella tratta da una trascrizione ad orecchio di melodie siciliane, realizzata da un musicologo del ‘700, e recuperata da un manoscritto originale conservato a Berlino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo