In tendenza

Concorso bandito dall’Agenzia della Coesione territoriale, la prova preselettiva alla Fiera del Sud di Siracusa. Tantissimi i candidati, non mancano le lamentele

Qualcuno ripassa gli ultimi appunti, altri fumano nervosamente una sigaretta, e altri ancora chiacchierano tra loro per esorcizzare l’ansia. Un’atmosfera di tensione quella che oggi si respirava all’ex Fiera del Sud, dove oggi si è tenuto il concorso indetto dal ministro Brunetta e finalizzato all’assunzione di 2.800 persone di Area III – F1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche, con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027.

Non sono mancate le polemiche sull’organizzazione e la gestione di centinaia e centinaia di candidati che questa mattina si sono presentati per sostenere la prova scritta. QUI il video

Una partecipazione corposa che, ancora una volta, fa riflettere sul mondo del lavoro. Oltre ai ragazzi alle prime armi con il mondo dei concorsi pubblici, c’erano anche persone ormai non più giovanissime. Tra loro anche famiglie con tanto di bambini e passeggino. Uno sforzo, quello di intrattenere i più piccoli durante l’attesa, reso ancora più difficile dalle alte temperature dentro e fuori l’aula del test. Un’immagine forte, indice probabilmente che l’impiego pubblico rimane ancora una sicurezza in un difficilissimo precariato che dilaga.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo