In tendenza

Condannato l’armiere dei killer di Lentini: uccisero Greco sotto gli occhi del figlio

Avrebbe procurato le armi usate da Antonino Milone e Antony Shasa Bosco, indicati dai pm di Siracusa come gli autori dell’omicidio

È stato condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione Alfio Caramella, 48 anni, lentinese, accusato di essere l’armiere dei due presunti autori dell’omicidio di Sebastiano Greco, ammazzato a colpi di pistola nell’ottobre del 2020 davanti all’ingresso di un panificio, a Lentini sotto gli occhi del figlio.

La sentenza è stata emessa dal gup del Tribunale di Siracusa al termine del processo con il rito abbreviato che si è tenuto al palazzo di giustizia di Siracusa. L’uomo era stato arrestato nel dicembre scorso dai carabinieri con l’accusa di detenzione e porto illegale di arma da fuoco e secondo i magistrati della Procura di Siracusa avrebbe procurato le armi, una Beretta calibro 22 e una calibro 9 modello P38, usate da Antonino Milone, 37 anni, e Antony Shasa Bosco, 29 anni, indicati dai pm di Siracusa come gli autori dell’omicidio.

A sparare sarebbe stato il primo dopo essere sceso da uno scooter guidato dal complice: entrambi sono stati rinviati a giudizio e si sottoporranno al processo con il rito ordinario.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo