fbpx

Confermato lo sciopero dei netturbini a Floridia

Fsi-Usae chiede un incontro con il prefetto

Immagine di repertorio

Confermato lo sciopero dei netturbini a Floridia, l’organizzazione sindacale Fsi-Usae chiede un incontro urgente con il prefetto di Siracusa Giuseppina Scaduto per cercare di risolvere la situazione.

Il comune di Florida si è detto favorevole e disposto a pagare alla Prosat srl, azienda appaltante del Comune per la raccolta rifiuti, due fatture intere e l’80% circa di una terza fattura quando i dipendenti vantano arretrati da ottobre, oltre alla tredicesima.

Purtroppo – dice il segretario territoriale Renzo Spada – si prende anche atto dell’indisponibilità ormai ostinata della Prosat a risanare e pagare le mensilità come concordato verbalmente. Confermiamo lo sciopero proclamato per oggi, chiediamo per il bene di tutti i lavoratori e le loro famiglie l’ intervento del Prefetto di Siracusa, al fine di poter verificare la condotta aziendale pur avendo ricevuto il pagamento di alcune fatture da parte del Comune e far sì che ai lavoratori tutti venga corrisposto almeno il pagamento di due mensilità arretrate”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo