In tendenza

Contrada Isola: Omicidio Questa Notte In Via Massoliveri – Due Gli Arrestati

Alle ore 3.50 di questa notte, Agenti della Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Siracusa sono intervenuti in Via Masoliveri, proprio nelle vicinanze degli allevamenti di cozze.

L’uomo, imbracciato un fucile, faceva prima fuoco in aria e successivamente, prima di dileguarsi, all’indirizzo del PELLIZZERI, ferendolo gravemente ad una gamba.
La vittima, soccorsa da alcuni parenti e trasportata in Ospedale, decedeva a seguito della copiosa quantità di sangue fuoriuscito dalla ferita.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.00 DEL 09/11/2008

A seguito dell’omicidio odierno in cui è rimasto ucciso PELLIZZERI Agatino, gli Agenti della Squadra Mobile, al termine di immediate ed articolate indagini, hanno arrestato BATTAGIA Sebastiano (foto a sinistra), classe 1963 e BATTAGLIA Corrado (foto a destra), classe 1986, siracusani, rispettivamente padre e figlio, ritenuti responsabili, in concorso, dell’omicidio. I due sono stati accusati, altresì, di porto e detenzione di arma clandestina.

Da una ricostruzione fatta dagli Agenti della struttura investigativa della Questura di Siracusa si è appurato che il fatale litigio nasce da vecchi rancori in cui sono coinvolti i due gruppi familiari. L’ultimo episodio di contrasto tra le due famiglie è stato originato da una lite tra un nipote del PELLIZZERI e BATTAGLIA Corrado, incontratisi casualmente a bordo di un bus navetta, nei pressi di Piazza Archimede.

I due gruppi familiari BATTAGLIA e PELLIZZERI, vicini di casa e proprietari rispettivamente di due attività commerciali per il rimessaggio di imbarcazioni, scendevano in strada e si fronteggiavano iniziando un violento alterco.

L’ennesima lite, però, degenerava quando il BATTAGLIA Sebastiano, coadiuvato attivamente dal figlio Corrado, imbracciando un fucile di provenienza clandestina, esplodeva all’indirizzo dei componenti della famiglia PELLIZZERI tre colpi, uno dei quali, colpiva alla gamba destra PELLIZZERI Agatino che, soccorso dai suoi familiari e trasportato in Ospedale, decedeva, poco dopo, per le gravi ferite riportate.

BATTAGLIA Sebastiano, compiuto l’episodio delittuoso, si allontanava a piedi per le campagne circostanti portando seco l’arma del delitto.
Invece, il figlio Corrado veniva rintracciato e condotto negli Uffici della Questura ove, a seguito di una meticolosa ricostruzione dei fatti, veniva dichiarato in arresto.

Contestualmente, nel pomeriggio, venivano attivate articolate ricerche del fuggitivo BATTAGLIA Sebastiano che, a seguito della pressione esercitata dagli Agenti della Polizia, decideva di costituirsi in Questura ove veniva dichiarato in stato di arresto.
I due arrestati sono stati condotti nella Casa Circondariale di Siracusa a disposizione del P.M. dott. Musco della Procura della Repubblica di Siracusa.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo