Covid, in provincia di Siracusa mai così pochi contagi dal 15 febbraio

In tendenza

Controlli anti Covid ad Augusta, disposta la chiusura di 4 esercizi commerciali

Duecentosettantasette (277) le persone e 128 i veicoli complessivamente controllati, con 12 persone sanzionate amministrativamente per l’inosservanza dei decreti anti-Covid attualmente in vigore, per un importo di circa 6.000 euro

Proseguono intensamente in tutta la provincia di Siracusa i servizi volti a garantire il rispetto della normativa sanitaria anti-Covid, a causa dell’aggravarsi del quadro generale dei contagi e del numero dei positivi.

Nel territorio della compagnia Carabinieri di Augusta i controlli sono stati assai serrati, con numerose pattuglie sulle strade e diversi posti di controllo, tramite i quali, ancora una volta, si è potuto intervenire su diverse situazioni irregolari.

Duecentosettantasette (277) le persone e 128 i veicoli complessivamente controllati, con 12 persone sanzionate amministrativamente per l’inosservanza dei decreti anti-Covid attualmente in vigore, per un importo di circa 6.000 euro. Vari i motivi delle sanzioni: alcuni soggetti sono stati sorpresi a circolare al di fuori degli orari consentiti, altri invece circolavano senza una valida motivazione.

Durante i servizi di controllo e vigilanza, i Carabinieri hanno controllato anche diversi esercizi commerciali, a 4 dei quali, sorpresi a somministrare alimenti consentendone la consumazione al loro interno, oltre alla sanzione di 400 euro, al fine di impedire la prosecuzione/reiterazione dell’infrazione è stata imposta la chiusura provvisoria per giorni 5, alla quale seguirà un formale provvedimento di sospensione temporanea dell’attività da parte della Prefettura Aretusea

Sono state inoltre compilati, nel corso dei controlli, vari verbali per contravvenzioni al Codice della Strada, tra cui: 4 contestazioni per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza; 2 contestazioni per guida con telefono cellulare; 3 contestazioni per mancanza di copertura assicurativa RCA; 3 contestazioni per guida di veicolo senza aver conseguito la prescritta revisione periodica e una contestazione per guida di veicolo senza mai aver conseguito la patente di guida.

Nello stesso contesto una persona è stata anche deferita all’Autorità Giudiziaria per guida sotto effetto dell’alcool, poiché risultato positivo all’esame dell’alcooltest superando il limite tollerato dalla legge (0,5 g/litro) di quasi 4 volte.

Le violazioni al codice della strada contestate raggiungono un importo di circa 8.500 euro, e 5 sono stati i documenti di circolazione ritirati con 30 punti complessivamente sottratti dalle patenti di guida.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo