fbpx

Coronavirus, sì del comitato scientifico siciliano ai test sierologici: soddisfatta la Cidec

La Federazione ha già presentato richiesta di modifica a seguito degli ultimi risvolti del comitato scientifico

Il Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid-19 in Sicilia ha dato il parere favorevole all’immissione dei test sierologici, da realizzarsi nei laboratori di analisi cliniche operanti sul territorio. Un traguardo importante per la Federazione sanità della Cidec che ne aveva più volte sollecitato l’utilizzo. In una regione come la Sicilia con epidemia contenuta, fatta eccezione per alcuni focolai, è possibile effettuare studi di sieroprevalenza e sieroconversione.

Lo rileva il Comitato tecnico scientifico, in un parere trasmesso all’assessorato regionale della Salute sull’utilizzo dei test rapidi e dei test sierologici. Secondo gli esperti “ci sono sufficienti evidenze scientifiche che sorreggono la validità e l’utilità di questi test rapidi in ausilio alla sierologia classica e ai tamponi rinofaringei“.

I laboratori di analisi cliniche – afferma Elisa Interlandi, presidente regionale Federazione sanità Cidec – sono in attesa delle linee guida e della modifica dell’ordinanza del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che negava l’utilizzo.”

La Federazione ha già presentato richiesta di modifica a seguito degli ultimi risvolti del comitato scientifico. In questo modo sarà possibile il monitoraggio costante dell’infezione partendo proprio dagli operatori sanitari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo