In tendenza

Covid 19 in provincia di Siracusa, contagi in leggera crescita nell’ultima settimana

In provincia di Siracusa nella settimana tra il 7 e il 13 di ottobre si è registrata una sola persona ricoverata in terapia intensiva, mentre 50 erano quelle ricoverate in area medica con 7 nuovi ricoveri nella settimana

Nella settimana dal 7 al 13 novembre si registra un incremento delle nuove infezioni, con un’incidenza di positivi pari a 10.448 (22.52%) e un valore cumulativo di 209/100.000 abitanti. Il tasso di nuovi casi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Enna (242/100.000 abitanti); Trapani (240/100.000) e Palermo (233/100.000). In provincia di Siracusa nell’ultima settimana in esame i nuovi positivi registrati sono stati 819, quarantatre in più rispetto alla settimana precedente quando i positivi erano 776. Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 60 ed i 69 anni(299/100.000), tra  gli 80 e gli 89 anni (296/100.000), e tra i 70 e i 89 anni (293/100.000).

Le nuove ospedalizzazioni sono invece in diminuzione e più di metà dei pazienti in ospedale risultano non vaccinati. In provincia di Siracusa nella settimana tra il 7 e il 13 di ottobre si è registrata una sola persona ricoverata in terapia intensiva, mentre 50 erano quelle ricoverate in area medica con 7 nuovi ricoveri nella settimana. 

Nella settimana dal 9 al 15 novembre le vaccinazioni si attestano al 24,95% nella fascia d’età 5-11 anni. Hanno completato il ciclo primario 66.151 bambini, pari al 21,46%.

Gli over 12 vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,85%, mentre ha completato il ciclo primario l’89,50%.Hanno ricevuto la terza dose 2.768.710 persone, pari al 72,36% degli aventi diritto.

Il ministero della Salute ha autorizzato, dal 23 settembre, l’utilizzo dei vaccini m-Rna aggiornati alle varianti BA.1 e BA.4-5 per la quarta dose, su richiesta dell’interessato, agli over 12 che abbiano ricevuto la terza dose da almeno 120 giorni.

Sempre dal 23 settembre è consentito l’utilizzo dei vaccini m-Rna per la variante Original/Omicron BA.4-5 per la quinta dose ai soggetti fragili. Dal 17 ottobre la somministrazione della quinta dose con vaccino bivalente è consentita anche agli over 80, agli ospiti in Rsa e alle persone over 60 con fragilità.Complessivamente le quarte dosi finora somministrate sono 172.981, delle quali 157.746 ad over 60, mentre le quinte dosi erogate sono state 1.982  


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo