In tendenza

Covid a Rosolini, attivati maggiori controlli. Ternullo: “invito la popolazione a maggiore buon senso”

La parlamentare regionale di Forza Italia ieri ha incontrato il Prefetto Scaduto e il commissario straordinario dell'ente, Giovanni Cocco

Da ieri sono stati attivati più controlli dinamici per favorire l’ordine pubblico a Rosolini, sia con le forze dell’ordine che tramite la polizia municipale. A darne notizia è la parlamentare regionale di Forza Italia, Daniela Ternullo, a margine degli incontri istituzionali di ieri con il Prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto e con il commissario straordinario di Rosolini, Giovanni Cocco. Anche nel pomeriggio di ieri in Comune sono stati ricevuti i  rappresentanti delle attività lavorative (commercianti, artigiani, parrucchieri, estetiste, gioiellieri, ristoratori) di Rosolini, per ribadire le novità.

L’invito che però faccio alla cittadinanza – afferma la parlamentare regionale – è quello di un maggiore buon senso, da adottare in una particolare situazione emergenziale. Rispettiamo le norme di sicurezza per evitare ulteriori contagi e dunque la posticipazione delle riaperture. Così infatti non giova a nessuno”. Anche perchè proprio ieri, visto il perdurare del contagio (130 i casi di positività accertati in tutto il comune) la Regione siciliana ha prorogato le misure stringenti previste dalla “zona rossa”.

Ringrazio entrambe le cariche istituzionali – conclude la parlamentare –  che hanno prestato grande disponibilità all’ascolto delle parti coinvolte. Tengo a precisare che il commissario Cocco, nonostante sia stato designato per sopperire alla mancanza del sindaco, sta interpretando con grande senso di responsabilità il suo ruolo, accudendo con perizia la comunità che gli è stata affidata. È vero, il commercio è in sofferenza, ma voglio tranquillizzare il comparto: sono costantemente in contatto con l’assessore regionale all’economia, Gaetano Armao, il quale ha ribadito sia a me che al commissario, che ci sarà una boccata d’ossigeno. Nessuno sarà lasciato fuori“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo