In tendenza

Da oggi al via un mini torneo tra i sindaci: sui social (almeno) si elegge il più bravo in provincia di Siracusa

Al termine delle 24 ore passerà il primo classificato per ogni girone più i due migliori secondi. Da lì si aprirà una nuova sfida che porterà a decretare quale sindaco vorresti a presiedere la provincia

Sono passati quasi 9 anni dall’abolizione delle Province, una legge che l’ex presidente Rosario Crocetta volle fortemente e annunciò in diretta tv a L’Arena di Giletti. Da allora si chiamano Liberi consorzi dei Comuni e uno dopo l’altro si susseguono i commissari. L’ex Provincia di Siracusa è anche fallita, ormai, e ad essere aboliti di fatto in questi anni sono stati i servizi pubblici, altro che risparmio in politica. Dopo oltre 10 anni si è parlato di tornare a vorare i rappresentanti: consultazioni di “secondo livello” per eleggere i Consigli metropolitani (a Palermo, Catania e Messina), i presidenti e i Consigli dei Liberi consorzi comunali (ad Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani). Sembrava tutto fatto, poi – come avviene troppo spesso – sono state nuovamente rinviate.

E allora ci proviamo noi a far finta di scegliere un presidente della Provincia che non c’è e lo facciamo attraverso un mini torneo tra i sindaci che andrà sui social per tutta la settimana. Sei gironi, 21 comuni, sono stati inseriti per fasce un po’ come accade nei sorteggi Champion’s.

Girone A: Siracusa, Palazzolo, Canicattini e Portopalo

Girone B: Augusta, Carlentini, Ferla, Solarino

Girone C: Avola, Francofonte, Buscemi

Girone D: Lentini, Noto, Rosolini, Pachino

Girone E: Melilli, Cassaro, Sortino

Girone F: Floridia, Buccheri, Priolo

Al termine delle 24 ore passerà il primo classificato per ogni girone più i due migliori secondi. Da lì si aprirà una nuova sfida che porterà a decretare quale sindaco vorresti a presiedere la provincia. È un gioco, ma almeno SiracusaNews permette di votare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo