In tendenza

Da Siracusa la diffida alla Lega di Salvini. Midolo: “non utilizzare il nome Lega Sicilia”

Midolo ha deciso di affidare a esperti il monitoraggio di giornali, siti e social per verificare quante volte è stato usato il nome Lega Sicilia a beneficio della Lega di Salvini ed è pronto a chiedere il risarcimento danni

Due anni fa era lui il candidato della Lega (Noi con Salvini) alle amministrative e finì ultimo con l’1,3% e 724 voti. Poco dopo decise di andare via dal partito sbattendo la porta, ma nessuno all’interno del partito lo rimpianse. Anzi, molti furono i mugugni per la candidatura, ma col senno del poi è facile. Dopo 2 anni, Francesco (Ciccio) Midolo, ex assessore ai tempi di Bufardeci, è diventato il presidente regionale di Lega Sicilia e oggi ha deciso di avviare un’azione legale con conseguente diffida nei confronti di Lega Salvini Premier per “spendita abusiva del nome Lega Sicilia”.

A dicembre 2019 la Lega siracusana prese già le distanze dall’ex candidato sindaco Midolo che “non essendo tesserato e non avendo alcun incarico nel partito parla a titolo personale”. Oggi, passati 7 mesi e con un’emergenza sanitaria in mezzo, la contromossa. Col passato, evidentemente, l’ex candidato a sindaco ha chiuso. Attraverso l’avvocato Giulio Fortunato Tescione, Midolo ha notificato un atto di intimazione e diffida al segretario nazionale Matteo Salvini, a quello regionale, Stefano Candiani, al presidente e al vice del gruppo parlamentare all’Ars informando anche il presidente della Regione, Nello Musumeci e il presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché.

“La denominazione di Lega Sicilia – spiega Midolo – identifica un diverso movimento politico, costituito nel 1990 ispirato a valori diversi. L’utilizzo indebito del nome svilisce l’azione del movimento che rappresento”.

Midolo ha deciso di affidare a esperti il monitoraggio di giornali, siti e social per verificare quante volte è stato usato il nome Lega Sicilia a beneficio della Lega di Salvini ed è pronto a chiedere il risarcimento danni per “il gravissimo danno di immagine che ha subito e continua a subire Lega Sicilia”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo