In tendenza

Dalla Cucina: Il Miele di Sortino Con Ricotta e Gorgonzola

Da Wikipedia:

“Già Virgilio parla del “miele ibleo” e la lunga tradizione mielaia delle genti sortinesi succedutesi nelle varie generazioni ha portato alla produzione di mieli caratteristici, quali quello di timo, di eucalipto, di zagara oltre che all’onnipresente millefiori.

Anche i dolci che si producevano (e si producono) nei giorni delle feste, sono a base di miele come i piretti (biscotti duri di farina e miele con una mandorla dentro), le sfingi (o sfinci) (piccole masse di pasta lievitata, poi fritte e condite con miele crudo) e i sanfurricchi (caramelle di miele cotto, lavorato per inglobare aria e indurito, successivamente tagliato in piccoli pezzi).

Altro prodotto di cui pochi individui conservano i segreti è un liquore di miele chiamato “spiritu ri fascitrari” (liquore dei mielai) prodotto per distillazione dell’acqua di risulta derivata dallo scioglimento della cera (che contiene molti residui zuccherini e di miele), successivamente fatta fermentare e distillata, se ne può utilizzare il prodotto anche “bianco”, ma la tradizione lo fa preferire “cunzatu” (condito) con miele cotto a fuoco lentissimo per varie ore.”


Personalmente sono per i Mieli mono fiore, timo e zagara tanto per citare in nostri. Quest’ultimo impareggiabile quando arriva da Sortino e la valle dell’anapo.
Riesco a farlo consegnare in Thailandia dove lavoro, ed ogni volta e’ facile stupire i clienti con un prodotto cosi.

Proprio perche ha questa densita’ che quasi cristallizza, rimane integro aggiunge una consistenza che altri mieli non hanno. Lo servo con della ricotta fresca sbattuta oppure con dei formaggi piu forti come gorgonzola o parmigiano invecchiato.
Insomma abbinamenti o con ingredienti neutri o a contrasto. La mia preferenza per la ricotta rimane indiscussa e sara’ di sicuro la mia prima scelta.

Ma se volete indugiare durante una serata a base di buon vino e qualche formaggio, perche non tirare fuori un po di miele buono, magari un po di frutta secca e un po di pane tostato. Vedrete che il tempo passera’ velocemente con gli ingredienti giusti.

Ingredienti:
• Ricotta fresca (se avete quella di pecora non esitate un’attimo) .Sbattetela fino a renderla cremosa
• Miele di zagara o timo. Mettete qualche minuto a bagno maria il miele se risulta troppo duro e cristallizzato
• Pane tagliato a fette e tostato, un crostino insomma
• Gorgonzola cremoso, piccante se preferite (se lo trovate troppo forte usate della crescenza, parmigiano se volete il contrasto dolce/salato)

I 4 ingredienti ve li gestirete a vostro piacimento, dipende da voi se piu dolce o piu salato, ma fate con calma, per le cose buone ci vuole il tempo giusto.

FREDERIK FARINALEGGI LE ALTRE RUBRICHE DELLO STESSO AUTORE


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo