Daspo urbano a Siracusa, ci siamo: nel fine settimana in vigore la norma contro i parcheggiatori abusivi

La misura introdotta prevede due giorni di allontanamento dal luogo in cui i parcheggiatori operano, misura che diventa di 6 mesi in caso di recidiva secondo le recenti norme sulla sicurezza urbana

Ci siamo. Questo fine settimana, a meno di novità dell’ultim’ora dovrebbe entrare in vigore il Daspo urbano. A fine agosto il Consiglio comunale aveva pronunciato il “sì” decisivo per l’approvazione del nuovo regolamento di Polizia Municipale (rinnovato dopo 61 anni) che prevede per l’appunto l’introduzione del daspo, che dovrebbe essere la soluzione definitiva al problema dei parcheggiatori abusivi in alcune zone della città.

La misura introdotta prevede due giorni di allontanamento dal luogo in cui i parcheggiatori operano, misura che diventa di 6 mesi in caso di recidiva secondo le recenti norme sulla sicurezza urbana. Ma il nuovo regolamento interviene anche per prevenire e contrastare le situazioni urbane di degrado o di isolamento che favoriscono l’insorgere di fenomeni criminosi, l’accattonaggio molesto o con impiego di minori e disabili, l’occupazione abusiva di immobili; le situazioni in cui si verificano comportamenti quali il danneggiamento del patrimonio pubblico e privato; le situazioni che costituiscono intralcio alla pubblica viabilità, l’abusivismo commerciale e l’illecita occupazione di suolo pubblico.

Un regolamento nato tra le polemiche, anche sul suo tempismo dato che entrerà in vigore quando la stagione turistica, quella che porta i maggiori incassi nelle tasche degli abusivi, è ormai giunta al termine. Ma, provando a vedere il bicchiere mezzo pieno, ci sono 6 mesi di rodaggio per una misura che il prossimo anno, si spera, dovrebbe porre fine al fenomeno


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo