In tendenza

Dieci contagiati in più in 24 ore, 110 i positivi al Covid a Priolo Gargallo: l’appello del sindaco Gianni

"Tra i positivi - dice il sindaco - alcuni sono in Rianimazione con casco d'ossigeno. Mi rivolgo soprattutto ai giovani che sono convinti di essere immuni al virus, e vorrei tanto che fosse così"

Dieci contagiati in più rispetto a ieri per un totale di 110 positivi al Covid a Priolo Gargallo. E se non bastasse un incremento del 358% dei casi positivi negli ultimi 20 giorni. Numeri allarmanti che hanno portato il sindaco del comune Siracusano, Pippo Gianni, a lanciare un nuovo invito alla cittadinanza.

“Tra i positivi – dice il sindaco – alcuni sono in Rianimazione con casco d’ossigeno. Mi rivolgo soprattutto ai giovani che sono convinti di essere immuni al virus, e vorrei tanto che fosse così. Per poter evitare tragedie io vi prego: siate più forti del virus, state a casa, mettete le mascherine. Vi prego, vi scongiuro di essere persone sagge. SIamo in un momento difficile, questa è la terza guerra mondiale. A Priolo abbiamo avuto un paio di decessi per Covid, erano persone anziane ma avrebbero potuto vivere più a lungo. Capita che i ragazzi escano, si infettano e tornando a casa infettino genitori e nonni. State attenti perchè non dovete avere sulla coscienza la morte di altri o mettere in discussione la vostra esistenza con questo maledetto virus. Io continuo a fare le visite e mi accorgo che le persone sono state disattente. Non si può sfidare il destino, fatelo per voi, per i vostri nonni. Fatelo per tutti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo