Dodici storie di vita “ordinaria”, presentato il calendario 2020 dei Carabinieri: e nel calendarietto omaggio a Siracusa

Il calendario dell’Arma, pubblicato dal 1928, con un’unica interruzione dovuta al secondo conflitto mondiale, è diventato per l’Italia intera un oggetto di culto, con una tiratura che ormai da molti anni supera il milione di copie

La quotidianità dei Carabinieri, le sue mille sfaccettature e i suoi molteplici impegni a sostegno del territorio. Questo e tanto altro è racchiuso all’interno del Calendario 2020 dei Carabinieri, presentato questa mattina nel comando provinciale di viale Tica. Filo conduttore quello della protezione in tutti i suoi aspetti. Un calendario diverso dal solito, dove a essere predominante non è l’aspetto fotografico ma quello dei racconti. Racconti semplici, di “piccole” operazioni quotidiane.

Il calendario dell’Arma, pubblicato dal 1928, con un’unica interruzione dovuta al secondo conflitto mondiale, è diventato per l’Italia intera un oggetto di culto, con una tiratura che ormai da molti anni supera il milione di copie. L’edizione 2020 è” narrativa”, da leggere. Racconta del quotidiano eroismo dei carabinieri, attraverso le tavole realizzate dall’artista Mimmo Paladino, tra i massimi autori contemporanei, celebre esponente della transavanguardia, accompagnate da toccanti testi di Margaret Mazzantini, scrittrice di fama mondiale, che con la sua prosa incisiva ha trasformato vicende reali in toccanti storie.

Calendario ma non solo, perchè allo stesso tempo sono state presentate anche altre due apprezzate opere editoriali: il Calendarietto da tavolo 2020, dedicato a “I Carabinieri nelle principali piazze e mercati d’Italia”, nel quale è presente anche un’immagine di piazza Duomo a Siracusa; il Planning 2020 che racconta la Banda dell’Arma dei Carabinieri nel centenario dell’attuale denominazione.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo