In tendenza

Donna azzannata da un pitbull a Melilli, è in prognosi riservata

Alla donna veniva diagnosticata la perforazione della trachea con una prognosi riservata. Vista la gravita del quadro clinico, la ventisettenne è stata trasportata d’urgenza all’Ospedale Cannizzaro di Catania

Erano le 18.45 di ieri quando una donna di 26 anni, dipendente di un bar sito nel Viale Kennedy di Melilli, desiderando accarezzare un cane di razza pitbull che insieme al suo padrone era entrato nel locale, veniva azzannata alla gola. Nonostante il pronto intervento dei presenti, per liberare la donna dalla morsa del cane, le ferite riportate dalla stessa risultavano, già da subito, molto gravi.

Trasportata immediatamente all’ospedale di Siracusa, alla donna veniva diagnosticata la perforazione della trachea con una prognosi riservata. Attesa la gravita del quadro clinico, la ventisettenne è stata trasportata d’urgenza all’Ospedale Cannizzaro di Catania. La Prognosi rimane riservata.

Gli agenti delle Volanti, dopo aver chiarito l’accaduto ed aver sentito il proprietario del cane, lo hanno denunciato per le lesioni gravi causate alla donna dal pitbull di cui aveva la custodia. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, gli agenti stanno cercando una adeguata struttura che possa ospitare temporaneamente il cane, in attesa degli ulteriori incombenze di legge.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo