fbpx

Duplice omicidio di Lentini, eseguito un altro fermo di indiziato di delitto

Si tratterebbe di un uomo che sarebbe il co-guardiano del fondo agricolo in cui è avvenuto il delitto

Eseguito un altro fermo di indiziato di delitto per il duplice omicidio di Lentini. Si tratta di Luciano Giammellaro di 70 anni, custode di fondi agricoli, che secondo gli inquirenti è coinvolto nel duplice omicidio nel fondo agricolo in cui è avvenuto il delitto.

A far risalire alla sua identità sarebbero state le testimonianze rilasciate da Gregorio Signorelli, l’unico sopravvissuto alla sparatoria che si trova ancora ricoverato all’ospedale Garibaldi di Catania in quanto colpito all’addome da colpi di fucile la stessa sera in cui sono morti i suoi complici, Massimiliano Nunzio Casella e Vincenzo Agatino Saraniti.

La Polizia ha eseguito il fermo su disposizione del Pm Andrea Palmieri che sta coordinando le indagini che dopo questo fermo potrebbero cambiare radicalmente direzione smontando definitivamente le dichiarazioni del principale accusato, Giuseppe Sallemi – indagato e arrestato per omicidio volontario – che continua a dichiarare di aver agito per legittima difesa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo