In tendenza

È festa ad Avola, vestita di rosa, per la partenza del Giro d’Italia

Tifo caldissimo e migliaia di presenze per la partenza del Giro da Avola

È festa ad Avola vestita “a rosa” per la partenza del Giro d’Italia 2022 da piazza Esedra con la quarta tappa (ma prima sul suolo italiano dopo le tappe in Ungheria). Sono migliaia gli appassionati che si sono riversati in città pronti a non perdersi il passaggio dei loro idoli. Tra striscioni,cori e un tifo caldissimo, l’abbraccio di Avola  si è fatto sentire nei confronti degli atleti pronti a sfidare se stessi in questa prestigiosa gara.Il “plotone” si è mosso dallo Start Village alle 12.25, per raggiungere la partenza ufficiale dieci minuti dopo.Dopo sei chilometri passaggio a Noto, poi  Palazzolo Acreide.

Nel primo pomeriggio i corridori passeranno più volte la linea di confine fra le province di Siracusa e Catania transitando a Vizzini (ore 14.08-14.18), Scordia (ore 14.43-14.56) e Paternò (ore 15.54-16.04) dove sarà fissato il primo traguardo volante di giornata. Biancavilla, località posta ai piedi della salita dell’Etna, sarà teatro del secondo traguardo volante di giornata fra le 15.59 e le 16.20. Da lì mancheranno 23,4 km al traguardo nei quali si passerà da quota 534 metri a 1892 metri sul livello del mare. Infine, Castelluccio Paratore fino all’arrivo al rifugio Sapienza.

Il Giro è partito  con l’olandese Mathieu Van der Poel (Alpecin Fenix) in maglia rosa con 11″ su Simon Yates (BikeExchange) e 16″ su Dumoulin (Jumbo-Visma). Il primo degli italiani è Matteo Sobrero (BikeExchange) a 24″ e in maglia bianca. Vincenzo Nibali è 12° a 30″.

Gli atleti si sfideranno per 172 km da Avola all’Etna con l’arrivo al rifugio Sapienza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo