In tendenza

Ecco il progetto vincitore per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa: sarà il primo in Italia con sole camere singole |La scheda tecnica

Protagonista della struttura sanitaria sarà la luce naturale e l’area verde che si estenderà su 101.045 mq, dove sorgeranno anche piccoli spazi giochi per bambini

Ecco il progetto vincitore per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa. Realizzato da Plicchi srl di Bologna, la società che ha presentato la miglior idea progettuale (mandanti Milan Ingegneria, Sering Ingegneria, Areatecnica con Avvalimento di Trentino Progetti, Ava Arquitectura Tecnica Y Gestion SL), la presentazione questa mattina nell’auditorium del liceo Einaudi alla presenza del commissario straordinario (il prefetto Giusi Scaduto), del presidente della Regione Nello Musumeci e dell’assessore alla Salute Ruggero Razza.

Al vincitore del concorso saranno affidati tutti i servizi di ingegneria dell’opera, a esclusione del supporto al Rup e della verifica della progettazione. Entro 75 giorni dall’aggiudicazione, l’operatore economico dovrà presentare il progetto preliminare e, nel prosieguo: il progetto definitivo entro 120 giorni dall’approvazione del preliminare; il progetto esecutivo entro 60 giorni dall’approvazione del definitivo.

(Qui il video di presentazione del progetto)

Il nuovo nosocomio sarà un Dea di II livello e sorgerà nei pressi dello svincolo autostradale di Siracusa sud, nell’area individuata da Giuseppe Pellitteri, l’esperto individuato dalla Regione. Si tratta di un terreno di 166 mila mq, con tempi di percorrenza verso il centro cittadino stimato 16-17 minuti e che consentirebbe tra le altre cose anche la possibilità di implementazione della struttura ospedaliera vista la vicinanza di aree libere oltre alla realizzazione di una pista per l’elisoccorso.

Il nuovo ospedale sarà dotato di 1.417 posti auto. Protagonista della struttura sanitaria (un piano interrato, piano terra e tre fuori terra) sarà la luce naturale e l’area verde che si estenderà su 101.045 mq, dove sorgeranno anche piccoli spazi giochi per bambini. Al primo terra ci sarà un poliambulatorio con 34 ambulatori all’interno, il reparto Imaging con 14 sale diagnostiche (2 sale tac, 4 di radiografia, 4 di ecografia, una mammografia e risonanze magnetiche), Pronto soccorso con 20 box e 16 ambulatori e infine, al primo piano, il blocco operatorie che conterà 12 sale più grandi, 2 ibride e la sala robotica e della radiologia interventistica. Al piano interrato il supporto logistico. Sarà il primo in Italia con sole camere singole, 425 posti letto.

Al primo piano, area materno-infantile con possibilità di parto in acqua. Quattro sale travaglio, terapia intensiva neonatale capace di sei posti, 11 per neonatologia.

Al secondo piano e al terzo 288 camere singole di 18 metri quadrati e toilette. Ogni camera, nel corso del tempo, potrà trasformarsi e raddoppiare i posti letto in casi di emergenza con pareti prefabbricate in camera per infetti e immunodepressi.

(Notizia in aggiornamento)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo