fbpx

Emergenza Covid-19, Italia Viva Siracusa chiede “una cabina di regia per il coordinamento degli aiuti sul territorio”

I due coordinatori provinciali plaudono la decisione del Governo di immettere liquidità sia ai comuni sia, attraverso i buoni spesa, alle famiglie più in difficoltà

Accogliamo con soddisfazione la decisione del Governo di immettere liquidità sia ai comuni sia, attraverso i buoni spesa, alle famiglie più in difficoltà“. Lo dichiarano Tiziano Spada e Alessandra Furnari, coordinatori provinciali di Italia Viva Siracusa, commentando i recenti interventi governativi per fronteggiare la crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

L’obiettivo adesso diventa quello di ottimizzare e coordinare gli interventi di sostegno nel territorio – proseguono i due coordinatori di Italia Viva – a cominciare da quelli dei volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana, insieme alle associazioni del terzo settore, impegnate ad esempio nella distribuzione di generi di prima necessità”.

Attualmente sul nostro territorio esistono realtà già consolidate e ben rodate, come quella del Comune di Siracusa – continuano Spada e Furnari – ma nei comuni in cui ancora non è stato fatto è necessario mettere in campo una cabina di regia, provvedendo all’attivazione o al potenziamento dei numeri di telefono predisposti per l’emergenza e aumentando al contempo l’orario di attività del servizio, anche alla luce dell’atteso aumento delle richieste derivante dalle nuove risorse disponibili”.

L’unico modo per affrontare questo particolare momento di emergenza è quello di ritrovare il senso di comunità – concludono Tiziano Spada e Alessandra Furnari – noi ci rendiamo disponibili e insieme potremo dare un contributo affinché nessuno rimanga indietro, in attesa di ripartire con una nuova consapevolezza e una diversa scala dei valori di riferimento”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo