fbpx

Estate Finita, Ma A Siracusa E’ Ancora “Battigia Si, Battigia No”

È finita l’estate, sono cominciate le piogge autunnali, ma non si è spenta la “querelle” che oppone Capitaneria di Porto alle Associazioni Ambientaliste sull’uso della battigia.

 

Il tormentone dell’estate che ha visto contrapposti interessi diversi – l’uso in concessione di demanio marittimo per i titolari di lidi estivi e l’uso libero della spiaggia per l’utenza – è ora combattuta a colpi di carta bollata con istanze rivolte all’Assessorato Regionale, in merito all’interpretazione della legge 296/06 e del successivo decreto dirigenziale dello stesso Assessorato.

A farsi portavoce degli interessi dell’utenza libera sono Consitalia (Associazione Consumatori d’Italia), Arenella Spiaggia Libera e Natura Sicula, associazioni che si sono battute tutta l’estate per “l’utilizzo del telo di mare da parte del bagnante nella fascia arenile di metri 5 dalla battigia nelle aree di demanio marittimo antistanti le concessioni di stabilimenti balneari”.

Scrive la Capitaneria che “il concessionario…non deve ostacolare in alcun modo il libero transito o la sosta del bagnante sulla battigia” chiarendo subito dopo che per battigia si intende “quella parte di spiaggia contro la quale batte l’onda marina avente un’ampiezza che varia in funzione non solo dell’inclinazione del suolo e della forza del moto ondoso ma anche dell’ampiezza delle maree”, specificando poi che la fascia di rispetto dei 5 metri prevede il divieto di permanenza degli utenti perché area riservata al transito dei mezzi impiegati negli interventi di soccorso.

Diametralmente opposta la posizione delle associazioni: “Se così fosse si costringerebbe il bagnante – soprattutto neonati, bambini ed anziani – a non asciugarsi dopo la balneazione con tutte le conseguenze negative in ordine alla salute….Qualora si interpretasse diversamente, al bagnante non resterebbe (udite! udite!) che piazzarsi in maniera bizzarra sopra il bagnasciuga, restando in piedi con, in testa o nelle mani, un telo per asciugarsi!!!”.

Una querelle difficile da seguire mentre piove a dirotto e l’estate è già un ricordo lontano.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo