fbpx

Covid 19: atterrato un carico di 40 tonnellate di dispositivi acquistato dalla Regione

Nuova ordinanza della Regione Lombardia: per uscire obbligo di mascherine o viso protetto

Ex consigliere comunale di Noto accusato di violenza sessuale

Dopo le testimonianze in aula dell'accusa e della parte civile

E’ stato aggiornato all’11 maggio il processo che vede imputato un ex consigliere comunale di Noto di 68 anni, accusato dalla Procura di violenza sessuale ai danni della collaboratrice domestica, una donna di origine polacche che all’epoca dei fatti aveva 60 anni. L’uomo, difeso dall’avvocato Paolo Signorello, comparirà davanti ai giudici a maggio, mentre nei giorni scorsi è stata la volta dei testimoni dell’accusa e della parte civile, i quali hanno approfondito il quadro di una vicenda riferita al febbraio del 2013.

Sono stati ascoltati due uomini, i quali hanno confermato come la vittima, difesa dagli avvocati Salvo e Stefano Andolina, intrattenesse un rapporto di lavoro con il sessantottenne.

Ascoltate anche due donne, tra cui l’amica della vittima che la aveva indicata a quello che era il suo ex datore di lavoro per sostituirla nelle pulizie di casa e dello studio dell’uomo. Donna che ha raccontato di aver ricevuto una telefonata dell’amica che, piangendo, le raccontava di essere stata violentata mentre svolgeva le sue mansioni domestiche. L’altra donna ascoltata era la compagna, dell’epoca, dell’accusato.

Sulla testimonianza della vittima, la Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo nei confronti dell’ex consigliere comunale, accusandolo di violenza sessuale, aggravato dal rapporto di fiducia che intercorreva tra di loro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo