Più guariti che nuovi positivi al covid in Sicilia, scendono i contagi in provincia di Siracusa

In tendenza

Fiocco azzurro nella notte sull’ambulanza Siracusa 1

Avvertiti i soccorsi la donna è stata inizialmente aiutata dal mezzo base di Floridia (Sierra bravo 6)

Fiocco azzurro nella notte sull’ambulanza Siracusa 1. Il piccolo Evant, infatti è nato poco dopo le 3 sul mezzo del 118 che da Floridia lo stava portando al Pronto Soccorso dell’ospedale Umberto I di Siracusa.

La mamma ormai nel pieno del travaglio si trovava a Solarino. Avvertiti i soccorsi la donna è stata inizialmente aiutata dal mezzo base di Floridia (Sierra bravo 6). Lungo il percorso è stata allertata l’autoambulanza medicalizzata (Siracusa 1) con a bordo il medico Flavia Lo Verde, l’infermiera Cornelia Denaro e l’autista soccorritore Nunzio Mallia che ha effettuato un rendez vous col mezzo base e, in corsa verso l’ospedale Umberto primo, il piccolo ha visto la luce.

Abbiamo solo dato una mano alla natura – racconta il medico Flavia Lo Verde – e tutto è andato per il meglio grazie all’organizzazione, ai mezzi e al personale del nostro 118. Non abbiamo fermato l’ambulanza, non sapendo le condizioni del piccolo e riuscendo a lavorare in movimento, abbiamo continuato ad assistere la partoriente. Ognuno ha fatto la sua parte con professionalità e celerità”.

Il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, nell’esprimere grande soddisfazione per il buon esito del soccorso, loda la professionalità dell’equipaggio e di tutto il sistema di emergenza-urgenza: “Esprimo vivo compiacimento ed elogio – dichiara il direttore generale – nei confronti dell’equipaggio e di tutto il sistema che ha dimostrato anche in questa occasione tempestività, competenza ed efficienza”.

La mamma e il piccolo, nato 3 chili e 500 grammi, accolti nei reparti di Ginecologia ed Ostetricia e Neonatologia dell’ospedale di Siracusa godono di buona salute.

Nonostante il numero delle chiamate al 118 sia notevolmente aumentato in queste ultime settimane a causa dell’emergenza Covid – dichiara la responsabile del PTE 118 Gioacchina Caruso – i cittadini possono contare su un servizio efficace e tempestivo per tutte le tipologie di chiamate di soccorso, come dimostrato anche in questa lieta occasione, con competenza, celerità, umanità e spirito di abnegazione che caratterizza tutto il personale del soccorso, dai medici, agli infermieri soccorritori, agli autisti, nei confronti dei quali va tutto il nostro ringraziamento”.

Una volta concluso il parto gli operatori del 118 hanno trasferito la donna e il piccolo Evant in ospedale. Mamma e piccolo stanno bene.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo