Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Floridia, Ascensione 2022: tornano il palio ippico e la gara ciclistica. Carianni: “Riconsegniamo la tradizione alla città”

Dopo l’annuncio, alcune settimane fa, del nulla osta da parte del Comitato provinciale di pubblica sicurezza, il sindaco ha presentato questa mattina il programma dei festeggiamenti

Da sin: Serena Spada, Marco Carianni, Tiziano Spada e Marieve Paparella

“Riconsegniamo alla città una tradizione, qualcosa che le appartiene da diversi secoli”. Sono le parole con cui Marco Carianni, sindaco di Floridia, ha annunciato il programma dell’Ascensione 2022 che riporta a Floridia il palio ippico e la Coppa Ascensione, una fra le gare ciclistiche più importanti di Sicilia, “che si sta cercando di inserire nel registro dei beni immateriali della regione siciliana” ha svelato il sindaco.

Dopo l’annuncio, alcune settimane fa, del nulla osta da parte del Comitato provinciale di pubblica sicurezza, il sindaco ha presentato questa mattina il programma dei festeggiamenti che si concluderanno il 5 giugno in piazza del Popolo con il tradizionale concerto e il djset.

“Se non si fosse fatta una grande attività di confronto con le forze dell’ordine e con il prefetto – ha spiegato Carianni – probabilmente non saremmo arrivati a questo punto. E tengo a sottolineare che tutti gli attori coinvolti nell’organizzazione del Palio non hanno lasciato spazio a inutili stereotipi legati alla mafia o alle scommesse clandestine ma sono stati molto obiettivi, hanno avuto il piacere di entrare nel merito della festa e questo ci ha consentito di sviscerare tutte quelle che potevano essere le eventuali situazioni alle quali saremmo andati incontro e arrivare a una sintesi che è quella che poi abbiamo declinato nel bando pubblico che abbiamo rivolto ai proprietari dei cavalli e ai fantini”.

Quest anno oltre al palio si rispristina la tradizione in toto quindi il concerto, appunto, ma anche le esibizioni degli artisti locali e poi gli eventi culturali, tutto con il sostegno di associazioni, imprenditori e Pro Loco.

“E grazie anche a chi ha partecipato al crowdfunding” ha sottolineato la neo assessore allo Spettacolo Serena Spada, ricordando la raccolta fondi lanciata on line per finanziare la festa e che, al momento, ha raggiunto quasi 2mila euro (l’obiettivo è fissato a 10mila) con 29 donazioni, ai quali si aggiungono le numerose donazioni fatte alla Pro Loco da parte degli imprenditori locali e a cui, chi vuole dare il proprio contributo alla manifestazione, può donare anche piccole cifre.

Quanto al programma “abbiamo cercato di organizzare attività quanto più diverse – ha proseguito la Spada –, spaziando dallo sport, con la gara ciclista e una passeggiata ecologica domenica mattina; all’arte e alla cultura, con una mostra organizzata da Imago e una rievocazione storica con il Parco storico Lucia Migliaccio e la Fidapa, mentre l’Auser sta organizzando un’esposizione di pittura e ricami. Inoltre abbiamo pensato anche di valorizzare i nostri prodotti tipici inserendo nel programma la manifestazione “La terra di Floridia”, partita il 24 maggio con le quinte elementari dei 3 istituti comprensivi che hanno partecipato a una gara di raccolta dei rifiuti e, dopo una breve “lezione” sulla sana alimentazione, hanno fatto merenda con pane e olio e pane e marmellata messi a disposizione dalle aziende locali”.

E ancora un workshop e una conferenza sulle eccellenze dell’agroalimentare e che anticipano l’apertura degli stand in piazza Umberto I con le esposizioni dei produttori locali. “Questo programma e questa attività credo siano solo l’inizio – ha concluso l’assessore Spada – perché mi auguro che ci sia una continuità nel tempo. Noi ci siamo impegnati. Quando si parla di Ascensione si parla un po’ al cuore dei floridiani per cui bisogna rispettare le tradizioni e il sentimento dei cittadini. Abbiamo cercato di coinvolgere le nostre eccellenze e per sabato e domenica abbiamo interessato anche artisti nazionali come Tony Sperandeo, che reciterà con Fiorello e Ficarra e Picone che interagiranno con lui in video, e i Gemelli Diversi per il concerto finale di domenica 5”.

“Un ringraziamento va anche ai floridiani. Questa festa si sta realizzando grazie all’impegno concreto delle attività produttive locali e di tutti coloro i quali hanno contribuito economicamente alla realizzazione della festa” ha precisato ancora Tiziano Spada, consulente del sindaco con deleghe allo Sport, Fondi Europei e Programmazione. “È facile organizzare una manifestazione del genere con fondi comunali o finanziamenti già esistenti, ma farla senza risorse economiche dell’ente non è la stessa cosa. Inoltre voglio ringraziare i quartieri che quest’anno stanno svolgendo un ruolo importante, come in ogni palio ippico. La competizione interna fra quartieri ha sempre portato a organizzare la propria manifestazione all’interno del proprio territorio, quest’anno si è deciso tutti insieme di andare verso un unico evento in piazza Umberto I, dove ogni zona avrà un proprio stand”.

E come vuole la tradizione ogni quartiere concorrerà al palio con un cavallo. L’abbinamento avverrà per sorteggio venerdì 3 giugno alle 19,30, nel sagrato della chiesa Madre. Gli 8 cavalli gareggeranno su un percorso di 650 metri, ridotto rispetto a quanto consentito a causa di problemi di natura tecnica.  “Mancano le transenne – ammette Tiziano Spada –. Quelle utilizzate nelle passate edizioni del palio ippico sono andate “perse”, quindi sono state riacquistate grazie a un fondo regionale specifico, destinato agli investimenti, che non era sufficiente per coprire gli ulteriori 100 metri necessari per l’intero percorso. Questo avrebbe comportato un impegno economico di 20mila euro che il comune non poteva sostenere”.

Non mancherà, infine, la solidarietà. “Domenica 5 giugno, alle 18, in piazza del Popolo, ci sarà un “Mercatino del libro solidale” organizzato dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune, in collaborazione con l’associazione Focus, il cui ricavato andrà interamente in favore di una nostra concittadina – spiega l’assessore al ramo Marieve Paparella. “A me non piace dire cosa fanno le politiche sociali perchè noi ci occupiamo di persone e di soggetti fragili ma in questo momento lei è il soggetto più fragile della nostra comunità e abbiamo il dovere di aiutarla. Ho parlato con alcuni dei suoi familiari, non ho promesso nulla ma come Comune, se potremo aiutarla in qualche modo, lo faremo, anche solo con l’acquisto di un biglietto aereo per recarsi nel luogo in cui dovrà sottoporsi alle terapie”. Comprando un libro, quindi, chiunque potrà contribuire ad aiutare la giovane mamma per cui la città si è mobilitata già da giorni al fine di raccogliere la cifra necessaria a permetterle di pagare la cura di cui ha bisogno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo