fbpx

Covid 19: atterrato un carico di 40 tonnellate di dispositivi acquistato dalla Regione

Nuova ordinanza della Regione Lombardia: per uscire obbligo di mascherine o viso protetto

Floridia, coinvolti nello spaccio di stupefacenti: fratello e sorella arrestati dai Carabinieri

La donna prima si scagliava con calci e pugni contro un militare e aizzava verso l’altro il proprio cane di grossa taglia che mordeva il militare alla coscia

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Tenenza di Floridia, a seguito di un mirato servizio volto al contrasto dello spaccio delle sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti al fine di spaccio e resistenza a Pubblico ufficiale i fratelli Stefano e Maria Consuelo Garofalo, rispettivamente classe 1992 e 1991, già noti alle forze dell’ordine.

I militari della Tenenza, oltre a certificare con accurati servizi di osservazione che dalla propria abitazione Stefano Garofalo vendeva sostanza stupefacente ad assuntori locali, hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione dello stesso, a seguito della quale è stata rinvenuta ulteriore sostanza stupefacente celata all’interno di un mobile nel salotto. Oltre allo stupefacente, a Garofalo sono stati anche sequestrati 600 euro, verosimile provento dell’attività di spaccio.

Nella stessa circostanza, inoltre, alla donna, trovandosi all’interno della abitazione in quanto coresidente col fratello, nel tentativo di opporsi alla perquisizione dell’abitazione, dapprima si scagliava con calci e pugni contro un Carabiniere ed aizzava verso l’altro militare il proprio cane di grossa taglia che mordeva l’operante alla coscia; i due Carabinieri riportavano alcuni giorni di prognosi, così come diagnosticato da personale sanitario. L’attività dei Carabinieri permetteva di sequestrare circa 12 grammi di marijuana di cui 7 ad alcuni assuntori locali e circa 5 rinvenuti nell’abitazione. I due fratelli stati sottoposti agli arresti domiciliari come disposto dalla Autorità Giudiziaria competente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo