Floridia, tutto il programma del Film Festival che si svolgerà dal 27 al 30 Giugno

Dopo il successo riscosso durante la serata d’apertura dedicata a Sebastiano Lo Monaco, il 3 giugno, il Floridia Film Fest, patrocinato dal comune di Floridia e dalla provincia di Siracusa, unisce il museo etnografico Nunzio Bruno, l’atelier di moda di Lucia Caccamo, Il centro artistico culturale Ierna, l’associazione diversamente abili padre pio, il museo del giocattolo, e si stabilisce definitivamente in piazza del popolo dal 27 al 30 giugno.

Moltissimi gli appuntamenti e gli ospiti del Festival.
Il 27, all’interno del centro Ierna, alle 18:30, ci sarà il concerto per pianoforte del M. Salvino Strano, che dedicherà la serata alle colonne sonore dei film della nostra terra.

Il 28, alle 18:00, nella Galleria d’arte contemporanea , verrà proiettato il film “Il cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati, contemporaneamente verrà presentata la nuova sezione del Museo Nunzio Bruno, dedicata alla storia della sartoria siciliana. Da non perdere, inoltre, sempre in prima serata, l’apertura della mostra di moda “Dive della commedia Italiana”curata da Lucia Caccamo.
Dalle 20:30 il festival ha inizio con la proiezione della partita “Italia – Germania”, al termine ci sarà l’intervento speciale dell’attore Ninni Bruschetta (I Cento Passi, Boris) che riceverà il premio alla carriera.

Il 29 e il 30 ci saranno diversi registi di corti e documentari, uno fra tutti Nicola Palmeri regista del documentario “lo chiamavano Zecchinetta” dedicato alla figura del caratterista siciliano Tano Cimarosa, il regista Emanuele Palamara, regista del corto “papà”, vincitore di diversi festival italiani e inoltre la scrittrice Valentina Pattavina che presenterà il suo libro su Alberto Sordi, edito da Einaudi, dal titolo “La grande anima d’Italia”.

Alcuni degli eventi speciali delle due sere saranno la proiezione del cortometraggio “Il gioco dell’ombra” diretto dagli alunni dell’istituto A.Volta che hanno partecipato al progetto “Cinema in città” del Floridia Film Fest, la proiezione del corto vincitore del David di Donatello dal titolo “Dell’ammazzare il maiale”, l’omaggio al visual artist floridiano Salvatore Scalora, una sezione speciale dedicata ai corti di videopoesia del festival Versi di Luce di Modica e infine il premio alla carriera all’attore napoletano Ernesto Mahieux (L’Imbalsamatore, Fortapasc).

Per tutto il festival sarà presenta l’artista girovago Antonio Carnemolla che intratterrà il pubblico con il suo “circo sgangherato”. Giuria critica d’eccezione con il presidente Sebastiano Lo Monaco, il direttore artistico dell’Epizephiry Film Festival Renato Mollica, con il critico Francesco Puma e i registi Francesco Cannavà e Gianluca Sia.

Importanti collaboratrici saranno la modella Raffaella Fazio e la fotografa Ramona De Orlando.
“La vera forza sta nella collaborazione tra diverse realtà culturali, solo cosi la città può “aprirsi” sul serio al turismo e ai giovani.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo