In tendenza

Fondi Pnrr, collaborazione con gli altri Comuni e futuro politico, l’intervista al sindaco Spadola

Fondi per gli asili nido e la rigenerazione urbana

Tanti progetti con i fondi Pnrr, il rilancio del progetto Casa di Comunità, fare squadra con gli altri sindaci del territorio e una ricandidatura già annunciata, a differenza di un possibile ingresso in Forza Italia, di cui comunque si dice “simpatizzante”.

Intervista a 360° stamattina con il sindaco di Rosolini Giovanni Spadola, ospite ai nostri microfoni con il consueto appuntamento del mercoledì dedicato ai primi cittadini della provincia di Siracusa.

Da subito a tenere banco la questione rifiuti. E l’invito a rispettare le regole della differenziata. “Rosolini – ha detto – in questi giorni non dovrebbe avere particolari problemi in quanto la vicenda riguarda i rifiuti non differenziabili che vengono ritirati, come da calendario, il sabato. Stiamo aspettando di capire, le ultime notizie ci dicono di un ok al conferimento. Ma restiamo vigili. Però serve l’aiuto di tutti: se la differenziata si fa bene, può essere residua la quantità di rifiuti che si conferisce con il non differenziato”. 

Poi una parola sulle ultime vicende politiche della zona: la vittoria di Peppe Gambuzza a Pachino e la sua vicinanza a Forza Italia. “Non è un segreto – ha detto – che io sia un simpatizzante di Forza Italia. Sono molto vicino al deputato regionale Riccardo Gennuso e ad un partito che esprime valori moderati e importanti. La scelta Gambuzza per Pachino si è rivelata vincente: adesso mi farò promotore di un tavolo tra tutti i sindaci della zona sud per discutere di rifiuti, sanità e dei problemi attuali che, purtroppo, abbiamo in comune”.

Tra questi c’è la sanità. A Rosolini il progetto Casa di Comunità sembrava arenato. “Siamo pronti a riprenderlo in una struttura opera pia – ha aggiunto – dopo uno stop dovuto anche al cambio della direzione dell’Asp”.

Con il Pnrr, invece, fondi per gli asili nido e la rigenerazione urbana.

E poi c’è la questione ordine pubblico. “In questa seconda parte di sindacatura – ha concluso – il mio obiettivo è quello di rafforzare la presenza delle forze dell’ordine in città. La stazione dei Carabinieri non può bastare”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni