In tendenza

Francesco “Ciccio” Midolo è tornato: è il nuovo coordinatore di Cantiere popolare

Tanti gli appuntamenti elettorali nel 2022-2023: dalle Regionali alle Politiche, finendo con le future amministrative. E Midolo vuole esserci. Con Cantiere popolare. Forse

Francesco “Ciccio” Midolo è tornato. Divenuto celebre ai tempi della sindacatura Bufardeci con il simpatico pseudonimo di “Ciccio delle rotatorie” per la propensione alla realizzazione delle prime rotatorie cittadine, è adesso il nuovo coordinatore cittadino di Cantiere Popolare – Noi con l’Italia.

Nominato dal coordinatore regionale Massimo Dell’Utri su indicazione del rappresentante provinciale Nicky Paci, per Midolo, imprenditore, si tratta di una nuova avventura politica in un panorama variegato e con un excursus nel centrodestra che lo ha visto 4 volte consigliere comunale e due assessore. È transitato dalla Lega Sud a Forza Italia (con ruoli amministrativi), quindi Italia dei Valori (nel 2013 candidato alle regionali) e dopo anni di silenzio – politico – è tornato alla Lega – Noi con Salvini ma alle ultime amministrative è stato bocciato  alle urne racimolando appena l’1.32%.

Poco dopo decise di andare via dal partito sbattendo la porta, ma nessuno all’interno del partito lo rimpianse. Anzi, molti furono i mugugni per la candidatura. Dal carroccio al… carretto, a gennaio del 2020 diventa presidente di Lega Sud che è stato il suo primo vero amore. E si sa, quando ci si lascia in un rapporto senza amore… subentra la guerra. Tant’è che pochi mesi dopo volle avviare una verificare su quante volte è stato usato il nome Lega Sicilia a beneficio della Lega di Salvini ed era pronto a chiedere il risarcimento danni per “il gravissimo danno di immagine che ha subito e continua a subire Lega Sicilia”. Della diffida non si è più saputo niente.

E neanche di Midolo. Fino allo scorso maggio, quando decise di fondare “Draghi people” a Siracusa, il nuovo movimento di cui dopo il lancio non si è saputo niente. Partito morto prima dell’assemblea costituente.

Passata l’estate, in vista dei prossimi appuntamenti ecco la nuova collocazione: Cantiere popolare. “Una personalità di grande esperienza politico-amministrativa – le parole di Dell’Utri – Si consolida sempre di più il nostro progetto politico che vuole farsi interprete delle esigenze del territorio, alle prese con problematiche complesse’. 

L’area è sempre quella del centro destra e ritrova un vecchio amico ex Forzista e vecchio sostenitore di Silvio Berlusconi, il leader Saverio Romano: “Riscuote sempre maggiore consenso l’obiettivo politico che ci siamo prefissati ossia il rafforzamento del Centro – commenta il leader Saverio Romano -, in una fase delicatissima e alla vigilia di importanti appuntamenti elettorali. All’amico Ciccio Midolo il pieno sostegno della nostra comunità politica e l’augurio di buon lavoro”.

Tanti gli appuntamenti elettorali nel 2022-2023: dalle Regionali alle Politiche, finendo con le future amministrative. E Midolo vuole esserci. Con Cantiere popolare. Forse.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo