Francofonte, ciclo “La questione ecologica”: incontro su ambiente, uomo e natura

Lo scopo della nuova serie di incontri è di dare un alto contributo intellettuale e ontologico alla crescita e all’arricchimento della coscienza civile della comunità di Francofonte

La tutela dell’ambiente, il progresso ed i suoi effetti, la relazione tra uomo e natura, lo sviluppo reale e la tesi dello sviluppo sostenibile, l’impatto culturale sul rischio di una nuova catastrofe climatica. Questi sono i contenuti del ciclo di conferenze dal titolo “La Questione Ecologica” organizzato nell’ambito dell’iniziativa culturale Capire il Mondo intrapresa dalla parrocchia Sant’Antonio Abate – Chiesa Madre, già collaudata con la precedente edizione sul tema dei migranti, sotto la direzione del parroco don Luca Gallina e di Nuccio Randone docente di Religione specializzato in Teologia morale.

Lo scopo della nuova serie di incontri è di dare un alto contributo intellettuale e ontologico alla crescita e all’arricchimento della coscienza civile della comunità di Francofonte, poiché essere cittadini significa innanzitutto essere informati. Ad aprire la pista al nuovo evento è stato, ieri sera, Paolo Dinaro, concittadino e apprezzato storico, che ha divulgato in maniera egregia e con perizia il tema dello sviluppo industriale in Sicilia sotto l’aspetto storico, parlando delle varie fasi degli insediamenti produttivi e del loro sviluppo nel corso degli ultimi due secoli e delle loro implicazioni in termini antropologici ed ambientali.

Dopo la sua esposizione si è animato un dibattito dai toni qualificati, al quale hanno partecipato le persone presenti nella sala della ex chiesa di San Cristoforo.

A seguire, secondo la scaletta degli appuntamenti, giorno 20 dicembre sarà la volta di Valentina La Rocca, che relazionerà sull’argomento, affrontando il tema in chiave giuridica in merito agli strumenti normativi e giurisdizionali della tutela ambientale.

Il 31 gennaio 2020 interverrà padre Luca Gallina, che parlerà del ruolo della chiesa e del valore della fede cristiana nel rapporto con la questione ecologica.

Il quarto e ultimo incontro del 28 febbraio sarà curato da Nuccio Randone e dedicato al tema della prospettiva etica attraverso cui realizzare un nuovo approccio sociologico ed antropologico al dramma del decadimento ambientale del pianeta Terra e cercare soluzioni più appropriate.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo