In tendenza

Francofonte: entro i primi di Giugno aprirà il cantiere per la messa in sicurezza della Ragusana, danneggiata dal maltempo

SS 194: entro i primi di giugno si aprirà il cantiere dei lavori di messa in sicurezza del tratto compromesso dalla frana di un muro di contenimento durante il maltempo dello scorso marzo. Sono stati i vertici dell’ANAS a rassicurare l’amministrazione comunale di Francofonte, città penalizzata dal transito straordinario di mezzi pesanti sul percorso alternativo creatosi sulla SP 99 che conduce proprio nel centro abitato imponendone l’attraversamento verso Ragusa. Gli interventi saranno definitivi, grazie al reperimento dei fondi da parte del Gestore della rete stradale ed autostradale italiana.

Anche se con qualche settimana di ritardo, entro i primi giorni di giugno saranno avviati i lavori di ricostruzione del muro di contenimento franato sulla Strada Statale 194, durante il maltempo della scorso marzo. In realtà i primi annunci davano per certa l’apertura del cantiere entro i primi giorni del mese in corso, ma è stato necessario che l’ANAS reperisse i fondi per l’intervento “inatteso” ed esperisse la gara d’appalto per concludere la prassi burocratica. La consegna dei lavori dovrebbe avvenire entro mercoledì prossimo, secondo le rassicurazioni ricevute questa mattina dai vertici dell’ANAS, dall’assessore comunale all’Urbanistica del Comune di Francofonte Carmelo Pisano, che accompagnato dal Presidente del Consiglio Comunale della città agrumicola, Giovanni Di Maiuta , si è recato presso il centro direzionale per la Sicilia Orientale del gestore delle strade ed autostrade italiane.

“ Il dirigente dell’ANAS per la nostra area, Pierfrancesco Savoia, che ci ha incontrati stamane con grande disponibilità – ha precisato l’assessore Pisano – ci ha garantito che effettuerà di persona un sopralluogo per creare meno intralcio alla viabilità interna del nostro Comune, che in questi mesi ha subito un incremento penalizzante del traffico veicolare in entrata ed in uscita, specie di mezzi pesanti. Con molta probabilità per evitare di ingolfare ulteriormente il percorso alternativo della SP 99, sul tratto di “Ragusana” compromesso sarà organizzato un senso unico alternato, governato da un impianto semaforico. In merito alle condizioni della SP 99 – continua Pisano- sarà necessario l’intervento della Provincia”.

Su questa nota dolente, incalza anche il Presidente del Consiglio Comunale Dimaiuta, che avendo seguito da vicino la situazione ha ribadito “ l’importanza di convocare, una volta superata l’emergenza, un tavolo tecnico con l’Ente di Via Roma, che dovrà pianificare gli interventi di recupero della Strada provinciale 99, già logora da tempo, ma le cui condizioni si sono aggravate sotto il profilo della sicura transitabilità, proprio a causa dei flussi veicolari straordinari degli ultimi mesi .

Siamo soddisfatti – ha aggiunto sempre Dimaiuta – della disponibilità ricevuta dai responsabili dell’ANAS che si sono prodigati per trovare le risorse con cui far fronte alla messa in sicurezza della SS 194, che costituisce un’arteria fondamentale per i trasporti commerciali delle aziende produttive di Siracusa, Ragusa e Catania. Mi auguro che si procederà celermente alla conclusione dei lavori, visto che a giovarne saranno anche le piccole imprese commerciali del nostro territorio, che hanno risentito dei rallentamenti ed imbottigliamenti determinati davanti ai loro esercizi dal passaggio inconsueto di veicoli, soprattutto quelli pesanti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo