In tendenza

Giornata mondiale contro l’Aids, la dottoressa Franco: “A Siracusa un costante aumento di infezioni da Hiv”

A confronto con gli studenti, infettivologi, sociologi, educatori e psicologi che hanno illustrato ad una platea attenta e sensibilizzata di ragazzi ed insegnanti il fenomeno e le misure di prevenzione

La celebrazione della Giornata mondiale contro l’Aids si è aperta all’Asp di Siracusa con un webinar in collegamento dall’Azienda con le classi quarte e quinte degli Istituti superiori della provincia di Siracusa. A confronto con gli studenti, infettivologi, sociologi, educatori e psicologi che hanno illustrato ad una platea attenta e sensibilizzata di ragazzi ed insegnanti il fenomeno e le misure di prevenzione.

Il direttore del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Umberto primo Antonella Franco ha sottolineato l’importanza fondamentale della prevenzione attraverso corretti stili di vita, l’uso del profilattico e il sesso sicuro, evitando uso di alcol e droghe che, tra l’altro, predispongono a rapporti occasionali.

“Negli ultimi quattro anni, dal 2017 al 2020 – ha spiegato – in provincia di Siracusa si è registrato un costante aumento di infezioni da sifilide, gonorrea ed HPV e nonostante il lockdown durante la pandemia da covid-19, che sembrava avere quietato queste infezioni, nel 2021 si è avuto un effetto rebound e dall’inizio dell’anno si sono registrati ad oggi circa 18 casi di sifilide e 19 di HIV. Questa giornata mondiale ricorda ai cittadini e alle istituzioni che l’HIV non è scomparso. Sottoporsi al test con ritardo non fa altro che differire la diagnosi con conseguente insuccesso delle terapie”.

La sociologa responsabile dell’Unità operativa Educazione alla Salute Enza D’Antoni ha invitato le scuole a trasmettere all’Azienda gli elenchi numerici degli studenti, nel rispetto della normativa sulla privacy, che vorranno sottoporsi ai test che saranno eseguiti da una equipe aziendale tecnica direttamente sia nelle scuole con l’utilizzo dell’autoemoteca che negli ambulatori.

Tra gli intervenuti anche dal Lazio Francesca Maroso, membro della ANLAIDS nazionale, che ha trasmesso agli studenti la sua esperienza pluriennale nella formazione dei ragazzi a condurre stili di vita corretti per la prevenzione dell’HIV. In collegamento, inoltre anche club services e associazioni di volontariato quali AMA e ANLAIDS. l’AMA ha messo a disposizione 6 mila preservativi che saranno distribuiti gratuitamente nelle postazioni che saranno realizzate da oggi al 15 dicembre nelle principali piazze di diversi comuni della provincia.

Negli stand allestiti in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, l’associazione AMA, il Centro Trasfusionale e la Patologia Clinica dell’Azienda, nelle piazze di Siracusa, Lentini, Augusta, Avola e Noto, operatori della Educazione alla Salute e del reparto Malattie infettive distribuiranno materiale informativo e saranno affiancati da una postazione medica per l’esecuzione dello screening gratuito.

Nella prima giornata la postazione è stata allestita in piazza Pancali, a Siracusa e si ripeterà sabato 4 dicembre dalle ore 18 alle ore 22. A Lentini in piazza Duomo, sabato 4 dicembre dalle ore 10 alle ore 14; ad Augusta, in piazza Duomo, domenica 5 dicembre dalle ore 10 alle ore 14; ad Avola, piazza Umberto I , sabato 11 dicembre dalle ore 10 alle ore 14. A Noto, infine, in piazza Municipio domenica 12 dicembre dalle ore 10 alle ore 14.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo