In tendenza

Giovedì a Floridia la presentazione del docufilm: “Ce la faremo? – Esami 2020”

Il docufilm si è avvalso anche delle testimonianze di chi in quel momento è stato protagonista attivo, come l'ex ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina

Giovedì 13 maggio 2021 alle 11,30, nella Sala Consiliare del Comune di Floridia, sarà presentato alla stampa il Docufilm “Ce la faremo? – Esami 2020”.

Un progetto che vuole mettere a fuoco l’esperienza dell’esame di maturità svolto nel 2020, in piena emergenza epidemiologica da Covid-19. Si è ritenuto importante documentarlo, confrontandolo con chi in passato quella meta tanto agognata l’ha vissuta in tempi “normali”, per lasciare una testimonianza di ciò che ha significato e avere contezza successivamente degli effetti che vedremo a lunga distanza.

Per questo motivo, circa un anno fa, il regista floridiano Peppe Tata, insieme ad Andrea Salibra (editor e direttore della fotografia) e Simona Russo (aiuto regista e produttore esecutivo), hanno voluto intraprendere questo viaggio dentro le difficoltà e il mondo emotivo di 6 ragazzi, appartenenti a istituti scolastici diversi che, attraverso l’utilizzo esclusivo dei loro smartphone come mezzo audiovisivo, mostrano –  passo dopo passo – il percorso che li condurrà alla preparazione e allo svolgimento di un esame sui generis. Il docufilm si è avvalso anche delle testimonianze di chi in quel momento è stato protagonista attivo, come l’ex ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Sinossi:

Diverse tipologie di persone – per età, mestiere, estrazione sociale – ricordano il fatidico giorno del loro esame di maturità. Un tuffo nel passato che fa riemergere le ansie, le paure, le nottate in bianco, aspettative e delusioni di un periodo indimenticabile che rappresenta il primo vero traguardo e la svolta verso l’età adulta, un cambio di passo vero e proprio.
Ma come vivono oggi i futuri neo maturandi, in piena emergenza epidemiologica da Covid-19, il raggiungimento della meta tanto agognata? Un campione di 6 ragazzi, appartenenti a istituti scolastici diversi, attraverso l’utilizzo esclusivo dei loro smartphone come mezzo audiovisivo, ci mostreranno – passo dopo passo – il percorso che li condurrà alla preparazione e allo svolgimento di un esame sui generis. Apriranno le porte del loro mondo per condividere le emozioni più profonde, i pensieri e le riflessioni più intime in un momento delicato e decisivo della loro vita e in una fase storica dai risvolti inaspettati, come quelli della pandemia in atto. Il progetto vuole mettere a confronto la particolarità di un anno scolastico caratterizzato dalla didattica a distanza e da un esame finale “diverso”, rispetto al ricordo e all’immaginario che custodiscono le persone che in passato e in tempi “normali” hanno sostenuto. Contributi fondamentali saranno anche le voci di chi in quel momento è stato protagonista attivo: il ministro dell’Istruzione che si è trovata a dover prendere decisioni fondamentali navigando in acque inesplorate, i docenti in prima linea e l’opinione di una psicologa che ha dovuto porre rimedio dando sostegno, ascoltando e osservando adolescenti con precisi sintomi da stress ed ansia mai riscontrati prima.

Crowdfunding:

Il crowdfunding è uno strumento che permette di avviare una campagna di raccolta fondi online per finanziare i propri progetti e le proprie idee. Per la raccolta fondi digitale ci si è affidati a Produzioni dal Basso. Brand semplice, solido, trasparente e disintermediato.​ Per realizzare questo progetto e coprire le spese di riprese e montaggio, essendo una piccola realtà indipendente e autoprodotta, si confida nel sostegno di persone comuni che in questo modo diventeranno co-produttori attivi del docufilm. Il co-produttore non è in questo caso un semplice finanziatore, ma può partecipare attivamente seguendo tutte le fasi di realizzazione restando in continuo aggiornamento attraverso i nostri canali social.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo