In tendenza

Golf, conclusa la “general play” a Monasteri

La manifestazione prevedeva infatti per i primi classificati di ciascuna delle tre categorie di giocatori un voucher per due persone spendibile presso il ristorante netino Il Crocefisso.

In tempi di pandemia le gare sono vietate – se non quelle di interesse nazionale – ma per poter migliorare il proprio handicap la Federazione Italiana Golf permette ai giocatori che  lo vogliono di far registrare il proprio punteggio a fine percorso di diciotto buche.
Questa procedura, denominata “general play” , è seguita presso il Golf Club Monasteri dove,
venerdì 30 aprile,  si è svolta una  sfida fra concorrenti di tre categorie per conquistare un posto a tavola,  quella stellata Michelin di Marco Baglieri a Noto.
La manifestazione prevedeva infatti per i primi classificati di ciascuna delle tre categorie di giocatori un voucher per due persone spendibile presso il ristorante netino Il Crocefisso.
La sfida è è cominciata di mattina presto ed è stata condotta nel rispetto delle procedure federali di contrasto alla pandemia Covid 19.
Diciotto  buche stableford per 15 giocatori suddivisi in 4 di prima categoria, 6 di seconda e 5 di terza.
Una giornata di primavera avanzata ha fatto da cornice ad un campo da golf rigoglioso e curato per ogni aspetto del gioco, sia lungo, sia corto, sia per gli approcci al green
Particolarità di questa general play è stato il genere dei giocatori. I concorrenti erano tutti rigorosamente di sesso maschile, ma solo per scelta e non per pregiudizio
I vincitori
1^Categoria:Caia stefano
2^ Categoria: Pellegrino Sebastiano
3^Ctegoria: Benedetti Andrea
Ed ora non resta che augurare un “bon appetit”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo