In tendenza

Guardia Costiera al lavoro a Calamosche per un acquascooter alla deriva, e a Plemmirio per violazione della Riserva

La sala operativa della Guardia costiera di Siracusa è stata allertata ieri per una richiesta di soccorso pervenuta tramite il numero blu 1530.
La richiesta d’intervento ha riguardato un acquascooter con due persone a bordo, alla deriva causa rottura della turbina a circa 400 metri dalla costa in localita’ Calamosche.

Immediatamente intervenuto, il battello veloce gc b50 dell’ufficio locale marittimo di Portopalo ha soccorso e assistito le due persone a bordo del natante in avaria conducendo lo stesso in sicurezza all’ormeggio presso il porto di Marzamemi.

Nella stessa giornata, a mezzo del sistema di video sorveglianza dell’Area marina protetta del Plemmirio ubicato presso la sala operativa della Capitaneria di porto, sono state individuate tre diverse unita’ da diporto di nazionalita’ italiana in navigazione all’interno della zona A di riserva integrale, comportamento che configura una violazione di tipo penale al decreto istitutivo dell’area marina protetta del 15.09.2004, che prevede nella zona A il divieto assoluto di esercitare qualunque attivita’ ed in particolare la navigazione e la pesca.
Inviato il battello veloce gc b31, provvedeva a deferire i conduttori delle unita’ all’Autorità giudiziaria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo