In tendenza

Halabja Stories, il Kurdistan approda a Siracusa

“Il nostro impegno come Giosef Siracusa continua sempre nel territorio nella direzione di dar voce ai diritti umani perché oggi più che mai è necessito parlarne.” - dichiara la presidente di Giosef Siracusa, Giulia Giambusso

Raccontare e sensibilizzare sulla storia dell’esodo e il genocidio del popolo Curdo, questo l’obiettivo del progetto “Halabja Stories”, finanziato da fondi ESC, approdata a Siracusa sotto forma di mostra fotografica lo scorso venerdì 29 Aprile nel salone Mirabella e che ci ha accompagnati fino al 1 Maggio.

E’ la connessione tra l’associazione milanese Dare.NGO e Giosef Siracusa con il supporto del Comune di Siracusa, di Siracusa Città Educativa e dell’istituto professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione “Federico II di Svevia” che ha ospitato la conferenza inaugurale del progetto, alla presenza delle istituzioni, del sindaco di Siracusa Francesco Italia, della dirigente scolastica Vittoriana Accardo e degli studenti.

E’ stata gradita la presenza dell’assessore alle Politiche giovanili, sport e tempo libero Andrea Firenze all’inaugurazione della mostra.

“Il nostro impegno come Giosef Siracusa continua sempre nel territorio nella direzione di dar voce ai diritti umani perché oggi più che mai è necessito parlarne.” – dichiara la presidente di Giosef Siracusa, Giulia Giambusso – “Queste occasioni di scambio e incontro con altre organizzazioni presenti in altre regioni di Italia, come Dare.NGO, sono occasioni uniche di scambio e crescita personale e collettiva. L’impegno di noi attivisti è quello rafforzare il legami tra scuola e luoghi della città da vivere attraverso i temi sociali per condividere i valori della pace e della cooperazione coinvolgendo in particolare i giovani.”

“Ospitare l’evento “Halabja Stories – Viaggio immersivo nella cultura curda” è stata occasione di grande crescita per le nostre classi quarte e quinte che hanno avuto modo di ascoltare le interessanti testimonianze portate in videocollegamento, a seguito delle quali si sono susseguiti gli interventi spontanei di due studenti che hanno raccontato la loro esperienza personale d’immigrazione e accoglienza. Un grazie va a tutti i fautori di questa iniziativa sul territorio” – racconta la dirigente scolastica Vittoriana Accardo

“Dare.NGO è un’associazione con base a Milano che si occupa di progetti di formazione, integrazione e sostenibilità sociale” – conclude Margot Aquaro, vicepresidente di Dare.NGO e coordinatrice dei progetti di formazione.

“Dare.NGO si occupa di progetti nel quartiere di Corvetto per il sostegno didattico, educativo e per il contrasto alla dispersione scolastica. L’associazione è impegnata anche in progetti all’estero in paesi come Libano, Ghana e Kurdistan Iracheno dove con l’Associazione Partner NWE cura dei progetti per sostenere donne rifugiate e aiutarle a ritrovare l’indipendenza economica. Halabja Stories, grazie ai fondi degli European Solidarity Corp, riesce a portare la testimonianza del popolo Curdo anche all’interno delle scuole dove condividiamo anche la tragedia di Halabja. Halabja Stories arriva a Siracusa grazie alla sinergia tra Dare.NGO e Giosef che ci hanno permesso di entrare in contatto con le istituzioni locali e con gli studenti.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo