fbpx

I consulenti del lavoro illustrano il programma per il 2020. il Cumi l’anno prossimo attiverà un corso di laurea ad hoc

Ottenuta l’istituzione da parte del Consorzio Universitario Megara Ibleo per il prossimo anno accademico 2020/2021 del corso di laurea triennale in “Consulenza del Lavoro”

Il Consiglio provinciale dei Consulenti del Lavoro di Siracusa traccia un bilancio del 2019 positivo, in termini di impegni portati a termine dalla categoria professionale, primo tra tutti quello contro il caporalato, piaga ancora aperta e penalizzante le aziende agricole virtuose, e programma un 2020 ancora più ricco di iniziative. Proposte, a media ed a lunga scadenza, che potranno avere ripercussioni benefiche sotto il profilo socio-economico nel territorio locale.

Il programma delle attività per l’anno appena inaugurato, tracciato dal presidente provinciale dell’Ordine Antonio Butera, punta su tre progetti. Il primo riguarda la tutela ed il potenziamento delle Pari Opportunità, con una commissione appositamente costituita a prevalente componente femminile, che si occuperà di contribuire a superare le disparità, ancora molto evidenti, tra uomo e donna in ambito professionale ed occupazionale. Innanzitutto, si attueranno azioni di mutuo-aiuto tra consulenti, donne in maternità e uomini in congedo parentale, che avranno bisogno del supporto o della sostituzione dei colleghi per portare avanti le loro attività. A coordinarlo a livello locale sarà la consigliera Melina Salemi.

Il secondo progetto riguarderà la divulgazione della cultura del Lavoro legale ed etico. Sarà gestito dai giovani della categoria professionale, rappresentati dal consigliere Alfio Zarbano, e coinvolgerà le quinte classi degli istituti superiori e gli studenti delle Università del territorio.

Il terzo progetto riguarda proprio l’offerta universitaria nel Siracusano. A tal proposito i Consulenti del Lavoro hanno caldeggiato ed ottenuto l’istituzione da parte del Cumi, il Consorzio Universitario Megara Ibleo, per il prossimo anno accademico 2020/2021, del corso di Laurea triennale in “Consulenza del Lavoro”.

Il presidente provinciale dell’Ordine Antonio Butera, infatti, ha formalizzato, nei giorni scorsi, una convenzione con il Consorzio universitario, che fa riferimento all’Università degli studi di Messina, incontrando il presidente e il direttore dello stesso, Sebastiano Caporale e Giorgio Nicastro del Lago. Al centro dell’accordo un protocollo con cui al terzo anno di corso universitario si avvierà il tirocinio, ridotto di 6 mesi, quindi sarà di 12 mesi complessivi e non 18 come attualmente è richiesto, per l’avvio alla professione di Consulenti del Lavoro e l’iscrizione all’albo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo