In tendenza

Il comune di Melilli istituisce il garante dei disabili e la Consulta comunale per la disabilità

La Giunta, dopo un lungo lavoro condiviso ha deliberato di istituire la figura del Garante e ne ha approvato il regolamento

Anche Melilli avrà una Consulta e un Garante delle persone con disabilità: la Giunta, dopo un lungo lavoro condiviso ha deliberato di istituire la figura del Garante e ne ha approvato il regolamento, al fine di rendere la città accessibile a tutti non solo dal punto di vista fisico ma anche sociale e culturale.

L’obiettivo che l’amministrazione si propone è infatti quello di tutelare le persone con disabilità in tutti i sensi, concretamente e moralmente, con a sostegno una figura che potrà intervenire a loro sostegno portando avanti la loro causa e ponendo attenzione ai loro i bisogni.

Per il sindaco Giuseppe Carta l’istituzione del garante e della consulta è un passo di civiltà che rende Melilli una città migliore anche per quanti la vivono in maniera differente, con problemi e barriere giornaliere che ostacolano anche ciò che ai più sembrano delle azioni banali della vita quotidiana.

Inoltre non meno importante è realizzare i progetti di inclusione sociale ed integrazione che nel tempo saranno promossi mirati a supportare fattivamente le persone disabili e le loro famiglie in maniera tale che tutti si sentano parte attiva della comunità.

Dal proprio punto di vista l’assessore alle Politiche Sociali Mirko Caruso si dichiara fiero del risultato raggiunto di concerto con la Giunta, perché porre l’attenzione primaria su coloro che hanno difficoltà “è la base di una comunità sana, una comunità in cui tutti si sentono sullo stesso piano e possono vivere senza privazioni e ciò che è più importante in autonomia. Promuovere una cultura attiva dell’inclusione e del superamento delle disabilità nel mondo della scuola, del lavoro e della società in genere è infatti il primo punto del regolamento”.

Inoltre sarà la figura del Garante che garantirà il sostegno per il raggiungimento degli obiettivi, supportando l’attività dell’amministrazione attraverso il raccordo con gli organi politici e gli uffici amministrativi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo