In tendenza

Il Comune di Priolo avrà presto un baby sindaco e un Consiglio comunale dei ragazzi

Ad assistere alla manifestazione una rappresentanza degli studenti e degli insegnanti dei 2 Istituti Comprensivi della città

Il Comune di Priolo avrà presto un baby sindaco e un Consiglio comunale dei ragazzi. Il progetto è stato presentato questa mattina al teatro comunale.

Il presidente del Consiglio, Alessandro Biamonte, in apertura ha ringraziato per il supporto tutto il Consiglio comunale, rappresentato dal consigliere Marco Aliffi. “Prima di arrivare a questo importante step – ha detto Biamonte – è stato approvato un regolamento, frutto del lavoro di tutto il Consiglio, della Giunta e del sindaco. Per poter offrire servizi adeguati e creare una comunità migliore bisogna coinvolgere tutte le Istituzioni, quella familiare, il Comune, la scuola. Vogliamo sapere qual è la vostra idea di paese, cosa pensate dei servizi offerti. Come Consiglio comunale e come Giunta avremo l’obbligo di tradurre le vostre idee in azioni concrete. Questo è un progetto ambizioso, innovativo e, permettetemi, anche lungimirante, che riguarda tutte le tematiche. Tante le associazioni che saranno coinvolte, che si occupano di legalità, di valorizzazione e promozione del territorio.  Sono previste visite alla riscoperta del nostro paese, ripartiremo dalla bellezza. Il progetto prevede anche una visita all’ARS e la partecipazione ai lavori della Camera e del Senato, per arrivare a Bruxelles, in modo che i giovani abbiano la consapevolezza di come vengono gestite l’Italia, le regioni, l’Europa, per essere domani cittadini consapevoli. Ringrazio il vicesindaco e assessore al Bilancio, Maria Grazia Pulvirenti, per l’importante lavoro svolto”.

“Tutti – ha affermato il dirigente del 2° Istituto Comprensivo, Enzo Lonero – abbiamo responsabilità nella gestione del territorio, anche i più giovani. Dobbiamo farlo a prescindere che il baby sindaco sia del 1° o del II Istituto. A noi interessa il senso comune del lavoro e del servizio. Come gli Amministratori raccolgono le esigenze del territorio, allo stesso modo dovrete fare voi studenti con i vostri coetanei”.

Per il 1° Istituto, in rappresentanza del dirigente, era presente l’insegnante Adele Branciamore, che ha lanciato l’idea di chiamare il Consiglio “delle ragazze e dei ragazzi”.

Il baby sindaco della città di Siracusa, Leonardo Tiralongo, ha ricostruito tutti i passaggi che lo hanno portato ad indossare la fascia tricolore e ad essere inviato per “Striscia la Notizia”. “Voi ragazzi – ha sottolineato – siete al centro di questo progetto. A Siracusa siamo riusciti a veder realizzato il Pronto Soccorso Pediatrico e ad avere un pediatra all’interno del Pronto Soccorso. Per raggiungere quest’ultimo obiettivo abbiamo addirittura impiegato un anno e mezzo, a causa dell’iter burocratico”.

“Sulla burocrazia – ha detto a questo proposito il sindaco Pippo Gianni – dobbiamo soffermarci un attimo. Ogni giorno si presentano tanti problemi, che cerchiamo di risolvere rapidamente e al meglio, nonostante la burocrazia. A voi ragazzi interesserà che abbiamo finito di piantumare 1200 alberi di Paulemia, un albero che abbiamo scelto perché in 3 anni cresce 18 metri, toglie l’inquinamento atmosferico e del sottosuolo. Stiamo piantando alberi in tutto il paese, via Castel Lentini, via Pentapoli, via Megara Iblea. Per la prima volta Priolo ha una scuola superiore di II° grado. Sigleremo un accordo con la zona industriale; i periti che hanno frequentato la scuola di Priolo dovranno avere una corsia preferenziale. Abbiamo sottoscritto un accordo con l’Università di Messina, di Catania e l’università Kore di Enna perché crediamo che la cultura sia fondamentale. Bene hanno fatto l’assessore Arangio e il dirigente Mercurio a predisporre tre matinée per voi giovani, perché lo spettacolo, la cultura, la musica, uniscono e allontanano dalla violenza. Stiamo facendo lavorare anche nei giorni festivi per completare quanto prima il campo sportivo di San Focà. Abbiamo recuperato le somme per bonificare dalla pirite Thapsos, Campo Sportivo ex Feudo e Saline. Siamo sicuri di aver fatto un’ottimo lavoro. Negli ultimi 2 anni – ha concluso il sindaco Gianni – nonostante il Covid, abbiamo avuto la barra dritta, grazie all’intesa tra Amministrazione e Consiglio. Ne approfitto per ricordare l’importanza della vaccinazione, visto che qualche giorno fa a Priolo è deceduta un’altra persona a causa del Covid, non vaccinata. Sono purtroppo 6 i nostri concittadini che hanno perso la vita per il virus, tutti non vaccinati”.

“È stato bello per me sedermi insieme a voi  studenti – ha affermato l’assessore Patrizia Arangio – come tornare un po’ indietro nel tempo. Si entra ora nel vivo della campagna elettorale e vi auguro che sia serena, nel più totale rispetto. Da voi nasceranno finalmente delle proposte e sarete parte attiva insieme a noi. Vi daremo modo di vivere il teatro; è importante farvi conoscere anche questi spazi, per ampliare la vostra cultura e le vostre conoscenze. Insieme alle tante iniziative vi chiedo di portare avanti il rispetto dei diritti dei bambini e delle bambine. Noi stiamo organizzando un progetto che partirà il 20 novembre, con la Giornata Internazionale dei Diritti dei bambini e delle bambine”.

Ad assistere alla manifestazione una rappresentanza degli studenti e degli insegnanti dei 2 Istituti Comprensivi della città.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo