In tendenza

“Il lupo e la luna. Un cunto di parole rivelate” di e con Petrangelo Buttafuoco all’Antico mercato di Siracusa

“Il lupo e la luna” è la storia di Scipione Cicalazadè, messinese, rapito dai pirati all'età di dodici anni e donato al Sultano

Con lo spettacolo “Il lupo e la luna. Un cunto di parole rivelate” di e con Petrangelo Buttafuoco, adattamento e regia di Giuseppe Dipasquale, si conclude il ciclo di eventi organizzati per il trentesimo della morte di Salvo Randone. L’appuntamento è per giovedì 16 settembre, alle 21, all’Antico mercato.

“Il lupo e la luna” è la storia di Scipione Cicalazadè, messinese, rapito dai pirati all’età di dodici anni e donato al Sultano. Educato alla sua corte, si converte alla fede musulmana, diventando un soldato spietato e valorosissimo tanto da essere nominato Gran Visir. Scipione è indomabile ed imbattibile, ma il suo cuore è però segretamente minato dal dolore del ritorno: la nostalgia della sua terra, di sua madre. Cui si aggiunge l’amore per Selene.

Sempre giovedì, ma alle 17.30, nell’ambito di “Estate a Villa Reimann” presentazione del libro “A piccoli passi” di Deborah Cavallaro. Dialogheranno con l’autrice Izabela Buccheri e Dario Scarfì.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo