fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Il maestro Morricone non c’è più, il legame e l’amore per Siracusa

Autore della colonna sonora della celebre pellicola Malena, di Giuseppe Tornatore, girata nel capoluogo

È morto nella notte in una clinica romana per le conseguenze di una caduta il premio Oscar Ennio Morricone. Il grande musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale da Per un pugno di dollari a Mission a C’era una volta in America da Nuovo cinema Paradiso a Malena, aveva 93 anni. Qualche giorno fa si era rotto il femore.

I funerali di Ennio Morricone si terranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”. Lo annuncia la famiglia del premio Oscar attraverso l’amico e legale Giorgio Assumma. Morricone, si legge nella nota, si è spento “all’alba del 6 luglio in Roma con il conforto della fede”. Assumma aggiunge che il maestro “ha conservato sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità”.

Il nome di Morricone è legato a Siracusa per la colonna sonora del film Malena di Giuseppe Tornatore, uscito nelle sale italiane il 27 ottobre 2000 e girato tra Noto e il capoluogo.

Un momento storico per Siracusa che vide piazza Duomo, e non solo, trasformarsi in un set all’aperto. Un’atmosfera magica si respirava in città, come se tutti i siracusani fossero coinvolti, almeno emotivamente, nella pellicola, tutti insieme per girare un film che, grazie anche al volto sensuale di Monica Bellucci, rimarrà nella storia del cinema. Indimenticabili le scene con l’azzurro mare siciliano e i violini diretti da Morricone. Per quella colonna sonora il maestro aveva ottenuto una nomination all’Oscar e ai Golden Globe e vinto il Nastro d’Argento.

Una passione, quella per la Sicilia, ma anche per il cinema firmato da Tornatore, che si ripresenta nella pellicola L’uomo delle stelle (1995), nel quale la scena dell’arresto è stata girata nel borgo marinaro di Marzamemi, anch’essa impreziosita dall’arte di Morricone.

Il 12 luglio del 2012 al Teatro Greco si tenne anche il concerto del maestro. Partecipato e amato dal pubblico, tanto che nel 2019 si diffuse la notizia di un altro concerto di Morricone al Teatro greco, salvo capire ben presto che si trattasse di una fake news. Ma, nei primi momenti in cui questa voce prese piede in città, si moltiplicarono le ricerche e richieste dei biglietti che, evidentemente non sarebbero mai potuti esistere. L’evento sui social registrò numeri di partecipanti da capogiro. Dimostrazione che Siracusa porterà sempre nel cuore l’arte del maestro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo