In tendenza

Il Pd di Priolo e Melilli sul rinnovo del Cda di Ias: “si dia spazio a nomi di eccellenza siracusani”

I due esponenti dei circoli cittadini del Partito Democratico entrano a gamba tesa sull'argomento chiedendo alla deputazione regionale di far valere le richieste del territorio

L’imminente nomina da parte della Regione dei vertici di Ias sembrano smuovere gli animi della politica. E dopo le invettive dei giorni scorsi del segretario provinciale del Pd, Salvo Adorno e di Giuseppe Patti (ex Verdi, oggi anche lui nel Pd), ecco che sempre un’altra anima dei democratici lancia un appello. Nello specifico a parlare e a chiedere che la Regione per una volta non “cali” dall’alto un nome, dando spazio a personaggi di rilievo locali, sono i circoli “Democratici” di Priolo e Melilli per voce dei segretari Salvatore Sbona e Salvatore Midolo. Un messaggio rivolto a chiare lettere anche e soprattutto alla deputazione regionale siracusana, chiamata dai due a far valere le esigenze del territorio.

Come ogni triennio – si legge nella nota congiunta dei due circoli -, alla scadenza del mandato del C.D.A. la politica siracusana si agita per le designazioni dei componenti Ias.” Il Consigliere comunale e segretario del circolo PD di Melilli, Salvo Sbona lancia un appello a tutta la deputazione regionale della provincia di Siracusa, affinchè, almeno questa volta, si facciano valere e impediscano l’ennesimo scippo al nostro territorio.

È mai possibile – si domanda l’esponente del PD di Melilli – che non ci siano in provincia di Siracusa delle figure qualificate, ma soprattutto titolate, per ricoprire il ruolo di presidente Ias. È accettabile che i cittadini di Melilli e Priolo, in particolare, debbono sopportare, oltre ai miasmi provenienti dal suddetto depuratore, anche la beffa di vedersi calare un presidente proveniente da altra provincia, perchè espressione diretta del Presidente della Regione?”

Per Sbona si tratterebbe di un ennesimo scippo alla provincia aretusea da parte della Regione, dopo la poca considerazione che a detto dell’esponente del Pd, il governo Musumeci avrebbe avuto nei confronti del territorio aretuseo durante la redazione del piano regionale per la ripresa e la resilienza.

Sull’argomento delle nomine Ias interviene anche il Segretario cittadino di Città Giardino Salvo Midolo. “L’Ias con il continuo e regolare smaltimento e riutilizzo delle acque reflue provenienti dalla zona industriale e quelle delle utenze domestiche si garantisce un ruolo da garante ambientale sul nostro territorio. Per le nomine dei vertici si deve tener conto delle elevate figure professionali presenti nella provincia siracusana. Il problema nomine è sempre stato materia di scontro tra i partiti ed anche tra le correnti interne ai partiti politici”. Vista l’importanza dell’argomento, per Midolo sarebbe necessario evitare “che l’Ias diventi un poltronificio di partito, magari di fuori provincia e sia dia spazio alla meritocrazia per una nomina che deve garantire sicurezza ambientale e servizi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo