fbpx

Il Presidio Slow Food Di Lentini A Senigallia Per “Pane Nostrum”

Dopo il grande successo al G8 aretuseo – nel corso del quale il pane lentinese è stato apprezzato all’unanimità da stampa e rappresentanze ministeriali come eccellenza alimentare del territorio – continuano le iniziative che vedono protagonista la tradizionale produzione della cittadina della provincia di Siracusa.

La recente manifestazione Pane Nostrum, la festa internazionale del Pane che si è svolta dal 17 al 20 settembre scorso a Senigallia (AN), ha infatti confermato ancora una volta la notorietà che, grazie a Slow Food, questo prodotto dell’arte bianca siciliana ha ormai ampiamente acquisito.

Il Pane tradizionale di Lentini è stato posto in vendita assieme a un centinaio di prodotti da forno provenienti, oltre che dall’Italia, da diversi paesi europei.

I visitatori di Pane Nostrum hanno potuto degustare in anteprima il risultato di alcuni mesi di prove, nel corso dei quali i panificatori del Presidio hanno messo a punto l’utilizzo esclusivo di lievito madre (crescenti).

Insieme al pane, la manifestazione di Senigallia ha consacrato la bontà di un altro prodotto delle tradizioni alimentari siciliane, il cudduruni, la tipica focaccia lentinese, che si sta pensando di tutelare e promuovere come Presidio Slow Food Lentini.

Marisa Ranno, infatti, in rappresentanza dell’Associazione dei Produttori del Pane di Lentini, ha preparato grandi quantitativi di questa focaccia in diretta davanti a un pubblico numerosissimo nella sezione “forni a cielo aperto”, a fianco di altri artigiani italiani e alle brigate di tre scuole alberghiere provenienti da Gran Bretagna, Germania e Francia, ciascuno impegnato a produrre le specialità da forno della propria terra. 

Nel corso della manifestazione Salvatore Giuffrida, responsabile di Slow Food Lentini e referente del Presidio, ha curato un laboratorio in cui sono stati messi a confronto il Pane di Lentini, il Pane dell’Alta Murgia (Altamura) e il Pane Nero di Castelvetrano, accompagnati dal cioccolato artigianale di Modica.

Entro il prossimo mese di ottobre sarà inoltre organizzata un’iniziativa pubblica in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Lentini, per annunciare l’avvio della commercializzazione del pane realizzato unicamente con il lievito madre, e per presentare ufficialmente i produttori che, nel rispetto del rigoroso disciplinare di produzione, potranno utilizzare in esclusiva il contrassegno “Presidio Slow Food”.

di Giangiacomo Farina


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo