In tendenza

Il Rotary Siracusa Ortigia dona 4 tablet per la Dad all’istituto Costanzo

Iniziativa possibile grazie alla collaborazione della Usaid agenzia governativa statunitense per lo sviluppo internazionale, che ha stanziato 5 milioni di dollari da spendere in Italia per combattere gli effetti della pandemia

Usaid, agenzia governativa statunitense per lo sviluppo internazionale, ha stanziato 5 milioni di dollari da spendersi sul territorio italiano per combattere gli effetti della pandemia dovuta dal Covid19. Il progetto Usaid ha per il tramite la fondazione Rotary e per destinatati finali i 13 distretti Rotary italiani che dovranno realizzare i loto progetti in accordo alle regole della Fondazione stessa e con quelle dell’Usaid. Il Distretto 2110 Sicilia – Malta, in sinergia con altri distretti italiani, ha deciso di sviluppare la prima parte del programma con un progetto nel settore dell’educazione di base che prevede di dotare le scuole del territorio di Pc e tablet perchè possano essere assegnati in comodato d’uso a studenti che non dispongono di strumenti per la didattica a distanza (Dad).

Come nel resto del distretto 2110 Sicilia – Malta anche a Siracusa il Rotary club Siracusa Ortigia ha consegnato 4 tablet al VII istituto comprensivo Costanzo di viale Santa Panagia, consegna avvenuta alla presenza della dirigente scolastica Maria Cristina Pettinato, del presidente del Rotary club Siracusa Ortigia Anna Lisa Iannitti e di alcuni membri del direttivo. La preside Pettinato ha commentato l’importanza dell’iniziativa ringraziando il club e il distretto 2110, per aver contribuito con la donazione dei dispositivi, a favorire la Dad di alcuni studenti.

Sono orgogliosa di rappresentare il mio club, il Rotary international e l’Agenzia statunitense Usaid – ha detto la presidente del club service Anna Lisa Iannitti – in questa importante ed encomiabile iniziativa. Le azioni di service sono ancora più importanti se rivolte ai giovani e alle istituzioni scolastiche, speci in momenti difficili come quello che stiamo vivendo. Il nostro compito come club service – conclude – è di sostenere anche la cultura e i giovani che rappresentano la società di domani, grazie a questa meravigliosa iniziativa del Rotary e di Usaid ci stiamo provando“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo