In tendenza

Il Rotary Siracusa Ortigia dona un sanificatore all’associazione Helvetia Onlus

L'associazione Helvetia onlus nasce nel luglio 2001 con lo scopo di creare alternative per una giusta valorizzazione della persona nella società attraverso il recupero, l'assistenza e il miglioramento delle condizioni di vita

Giovedì scorso nello studio legale del Segretario del club service Sergio Spinoso, il Rotary club Ortigia Siracusa, aderendo al progetto del Distretto 2110 Sicilia – Malta denominato “Salute Sociale”, ha consegnato un sanificatore all’associaizione Helvetia onlus per disabili psichici villa Susanna di Cassibile, presieduta da Dalila Scollo. La consegna è avvenuta alla presenza del presidente del club Annalisa Iannitti, del vice presidente Gabriella Maiorca, del segretario Sergio Spinoso, di Francesco Novara e Mimmo Colella.

L’associazione Helvetia onlus nasce nel luglio 2001 con lo scopo di creare alternative per una giusta valorizzazione della persona nella società attraverso il recupero, l’assistenza e il miglioramento delle condizioni di vita dei sofferenti mentali e dimessi dagli ospedali psichiatrici, nel rispetto delle esigenze di libertà, socialità e autonomia personale degli assistiti, per favorirne le migliori condizioni di vita.

Orientandosi verso il disagio psichico, l’Helvetia ha dato vita a una comunità alloggio per disabili psichici, villa Susanna, perfettamente inserita nel tessuto sociale di Cassibile, di modo che gli ospiti possano intrattenere relazioni interpersonali e socializzanti con i residenti del territorio.

L’associazione all’interno della propria struttura, con i suoi 10 assistiti, si impegna a creare e a favorire una convivenza di tipo familiare, sia attraverso il reinserimento sociale degli assistiti, sia al proprio interno che il contesto territoriale, la riacquisizione da parte dei soggetti predetti, di abilità individuali, nonchè il potenziamento di quelle residue, attraverso l’esperienza di gestione del quotidiano nel gruppo.

L’iniziativa che si inquadra in un recente progetto che è stato fortemente voluto dalla presidente del club service, Annalisa Iannitti e dall’intero club, sempre disponibile e aperto a iniziative rivolte agli “ultimi”.

Dopo quest’azione di servizio ne seguiranno altre volte a chi ha bisogno di sostegno in prossimità del Natale, affinchè nessuno si senta solo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo