In tendenza

Illecita nell’esercizio dell’attività commerciale di autotrasporto: assolto dopo 10 anni

In accoglimento delle richieste difensive, il collegio ha assolto l’imputato ritenendolo non colpevole dei fatti contestati

Il Tribunale di Siracusa ha assolto l’avolese Giuseppe Caruso, classe 1964, imputato del reato di illecita concorrenza commessa con minaccia e violenza nel luglio 2011. L’uomo, difeso dall’avvocato Alvise Troja, era accusato di atti di concorrenza illecita nell’esercizio dell’attività commerciale di autotrasporto esercitata con le ditte “Due esse” e “Napoli trans”.

Secondo quanto contestato, egli aveva posto in essere reiterate minacce nei confronti di produttori agricoli (Luigi Candiano, Corrado Petralito, Salvatore Chiaramida, Giovanni Iuvara, Bruno Cicciarella, Roberto De Luca) e titolari delle imprese di autotrasporto concorrenti (Baglieri Biagio, Galifi Angelo), con l’intento di acquistare più numerose commesse di trasporto ai danni delle ditte concorrenti operanti sul territorio (la ditta Cassibba di Comiso, la ditta Baglieri di Comiso e la ditta Ruggeri di Lentini).

In accoglimento delle richieste difensive, il collegio ha assolto l’imputato ritenendolo non colpevole dei fatti contestati.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo