In tendenza

Inaugurata stamane la Mostra “Maltese” a cura della Soprintendenza di Siracusa nella sala “Caravaggio” di Piazza Duomo

La mostra si prefigge di offrire ai turisti e ai siracusani la visione di oggetti, foto e contenuti multimediali interessantissimi dal punto di vista culturale, storico ed etnoantropologico che rappresentano circa un secolo di storia siracusana

Questa mattina alle 10, nella “Sala Caravaggio “di Piazza Duomo il Soprintendente ai Beni Culturali di Siracusa, Salvatore Martinez, ha inaugurato la mostra “Maltese”, esposizione ideata e allestita dall’esperto catalogatore Giuseppe Implatini e dal catalogatore Carlo Cicero della Soprintendenza di Siracusa.

Presenti i figli di Angelo Maltese, Renzo e Antonello, il sindaco Francesco Italia e l’Assessore alla Cultura Fabio Granata, il Comandante dei Carabinieri Giovanni Tamborrino, il vice Questore Massimiliano Santoro e Diego Bivona presidente di Confindustria Siracusa che ha contribuito alla realizzazione della mostra.

Con tale evento la Soprintendenza di Siracusa ha certificato il raggiungimento di un’importante obiettivo per la tutela e conoscenza del nostro patrimonio culturale: l’avvenuta dichiarazione d’Interesse Culturale Etnoantropologico della “Raccolta Maltese” con Decreto dell’assessorato Regionale ai Beni Culturali

Si tratta di una collezione che annovera 121 oggetti, tra antichi apparecchi fotografici ed altre attrezzature che rappresentano l’intero antico ciclo della fotografia e un immenso e preziosissimo archivio costituito da ben 9.447 negativi. La mostra si prefigge di offrire ai turisti e ai siracusani la visione di oggetti, foto e contenuti multimediali interessantissimi dal punto di vista culturale, storico ed etnoantropologico che rappresentano circa un secolo di storia siracusana.

L’esposizione è collegata all’altra prestigiosa mostra attualmente visitabile nei locali dell’Inda che ripropone la messa in scena di Coefore di Eschilo del 1921 ed espone, tra gli altri contenuti, una selezione di 44 fotografie dello spettacolo del 1921 realizzate dallo stesso fotografo siracusano Angelo Maltese.

Angelo Maltese è stato uno straordinario fotografo e artista a tutto tondo; poeta e letterato, acuto osservatore di quasi ogni aspetto della vita sociale della comunità siracusana dagli inizi fino agli anni ’60 del ‘900.

La mostra “Maltese” sarà visitabile fino al 3 settembre ad ingresso libero dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo